Condividi

ABU DHABI DA BERE PER IL TORO VOLANTE. LA PORTAEREI CAVOUR TIENE A BATTESIMO LA PRIMA MONDIALE DELLA LAMBORGHINI VENENO ROADSTER ALLA PRESENZA DI (S)VIP, AUTORITA’ E CLIENTI. LA CASA DI SANT’AGATA SEMBRA VOLERSI SEMPRE PIU’ LEGARE A UNA NUOVA IMMAGINE AERONAUTICA.

La Lamborghini Veneno Roadster è stata ufficialmente presentata in riva al mare a 240 metri di quota. L’esclusiva roadster di Sant’Agata ha fatto il suo debutto mondiale sul ponte di volo della portaerei italiana Cavour attraccata al porto Mina Zayed di Abu Dhabi.

Stephan Winkelmann, Presidente e Ad di Lamborghini: “La Lamborghini Veneno Roadster è una delle vetture più esclusive del mondo con prestazioni assolutamente straordinarie. Siamo onorati che Lamborghini sia stata scelta per rappresentare l’industria dell’auto italiana negli Emirati, dove abbiamo avuto l’opportunità di mostrare ad Abu Dhabi in anteprima mondiale la Veneno Roadster, perfetto esempio di icona dell’auto supersportiva italiana. Lamborghini è decisamente apprezzata in questi paesi per le sue supersportive, tanto che il Medio-Oriente è uno dei principali mercati mondiali”.

Presenti al gala in occasione del lancio dell’estrema roadster bolognese, 9 esemplari al prezzo di 3,3 milioni di euro (tasse escluse) Giorgio Starace ambasciatore italiano negli UAE, l’Ammiraglio di Divisione e Comandante delle Forze d’Altura Paolo Treu, l’ex calciatore della nazionale Fabio Cannavaro, ex capitano della squadra del Al-Ahli.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.