Condividi

UN PO’ DI QUESTO E UN PO’ DI QUELLO. NON C’E’ LIMITE ALLE POSSIBILITA’ DI PERSONALIZZAZIONE DI UNA ZONDA. BASTA PAGARE…

L’esemplare numero 46 di Zonda C12 S Coupé (colore grigio Argento con guida a destra), prodotta nel 2001 per lo scozzese Gareth Jones, imprenditore nel settore del gas, fu gravemente incidentato nel 2009.

Rispedita in fabbrica per le riparazioni e per l’aggiornamento alle specifiche della Zonda F, è stata trasformata in un esemplare unico, la Zonda ZJ.

La vettura è stata aggiornata con alcuni componenti della Zonda Cinque (splitter sui lati del musetto, minigonne, specchietti retrovisori) e altrettanti della Zonda Tricolore (alettone ed estrattore posteriore).

Lasciando cofani e porte in carbonio a vista, è stata verniciata in colore nero e su tutta la fiancata fu applicata una striscia rossa.

L’abitacolo è stato completamente risellato con pelle nera e cuciture rosse a contrasto. La consolle centrale è stata sostituita con quella della Zonda Cinque. All’interno (e in coda) è stata aggiunta la scritta Zonda ZJ.

A livello meccanico l’ex C12 S è stata aggiornata alle specifiche Zonda F ed è stata equipaggiata con ruote della Zonda F in alluminio forgiato, sospensioni aggiornate, freni in carboceramica, impianto di aspirazione e scarico della Zonda F Clubsport con condotti rivestiti in ceramica.

Le poche modifiche eseguite riuscirono a portare un guadagno di 25 Cv sul motore, rispetto alle modifiche “F” introdotte (tra cui la cilindrata del V12 Mercedes-AMG portata da 7.0 a 7.3): quindi da 542 a 555 a 580 Cv.

Per tutte queste modifiche, e per il prestigio di avere un esemplare unico secondo le proprie specifiche, il cliente staccò un assegno da 326.000 dollari.

La Pagani Zonda ZJ sarà all’asta da Bonhams a Goodwood il prossimo 3 dicembre 2012 (quotazione: 630 – 750.000 euro).

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.
  • Gandalfesiste

    La Zonda è la più bella automobile dell’universo.

  • AndreaEsposito

    Bah… è una Mercedes CLK GTR ricarrozzata… è stato abile Pagani a venderlo come prodotto italiano