Condividi

A OGNI STAGIONE IL SUO. NON E’ PURTROPPO RARO INCONTRARE GUIDATORI CHE, AL VOLANTE PER LAVORO TUTTI I GIORNI, SOTTOVALUTANO L’IMPORTANZA DI CAMBIARE GLI PNEUMATICI. PER QUESTO MOTIVO PENSIAMO SIA GIUSTO RICORDARE QUANTO SIA ESSENZIALE, PER LA SICUREZZA DI TUTTI, “ADOTTARE”LO PNEUMATICO GIUSTO AL MOMENTO GIUSTO.

La direttiva sulla circolazione stradale prevede nel periodo invernale (dal 15 novembre al 15 aprile) l’obbligo di gomme invernali montate o con catene da neve a bordo.

Come accade di frequente, pericolosi luoghi comuni come “le gomme invernali sono lente, rumorose e consumano di più”, sono causa del ritardato cambio delle gomme in base alla stagione.

Innanzitutto è errato pensare che gli pneumatici invernali siano necessari solo in contesti di ghiaccio o neve per le strade. Sia nelle congestionate metropoli sia lungo gli affascinanti paesaggi innevati fuoriporta, le gomme pensate per il freddo assicurano maggiore aderenza e tenuta di strada anche in caso di temperature inferiori a 7 gradi. A tal proposito, vale la pena ricordare che una maggiore tenuta di strada assicura una notevole riduzione della distanza percorsa dal veicolo in frenata.

E’ inoltre da sfatare il detto che “le gomme invernali consumano di più e sono più rumorose di quelle estive”. Sono, oggi, solo ricordi del passato.

Certamente avere un doppio set di gomme (estive e invernali) presuppone un doppio sforzo economico. Ma è indubbio che, adottando gomme adatte per ogni stagione, si usurano più lentamente e, di conseguenza, sono da cambiare con minore frequenza.

LEPRE O TARTATUGA?

Gli appassionati particolarmente affascinati dal mito delle “elevate prestazioni” spesso si chiedono quanto lo pneumatico possa influenzare la velocità del proprio veicolo. A tal proposito, il mercato propone diversi modelli di gomme per l’inverno e dedicate anche ai guidatori più sportivi.

A lato dello pneumatico, infatti, è riportato un indice che riporta la velocità massima consentita (T” velocità massima 190 km/h, “H” per 210 km/h e “V” per “240 km/h).

La struttura del mercato sta portando un sempre più maggiore numero di automobilisti a rivolgersi al web per l’acquisto della componentistica (numerose proposte ad hoc si possono trovare utilizzando il sito www.tuttoautoricambi.it) Ormai, infatti, l’ampia offerta di ricambi (quindi anche pneumatici) attraverso siti Internet specializzati, consentono in modo facile e sicuro (dal punto di vista del pagamento, della consegna e della risoluzione di eventuali controversie) di procedere rapidamente all’acquisto consapevole più corretto.