Condividi

UN TORRENTE DI MONTAGNA. LO STILE DELLA LEXUS LF-C2 IN PRESENTAZIONE A LOS ANGELES 2014 E’ UN TRIONFO DI CURVE, SALTI, RAPIDE, CASCATE. GUARDARLA SIGNIFICA, PER LO SGUARDO, INIZIARE UN LUNGO VIAGGIO CONTEMPLATIVO ATTRAVERSO TUTTI I SUOI CENTIMETRI DI CARROZZERIA: AGGRESSIVA, SCULTOREA, ELEGANTE, AVVENENTE… DA DOVE LA GUARDI TI RACCONTA UNA SFUMATURA DI SE’.

Al Salone di Los Angeles, Lexus “fa il punto” su una possibile versione cabriolet della Lexus RC.

La visione che intende dare Lexus è di una cabrio possente, vistosa, esibizionista. E’ evidente innanzitutto nella scelta del colore dorato della carrozzeria. Questo è stato “steso” sulla superficie della vettura con una procedura molto complessa, che prevede una somma di giallo dorato e argento per creare un effetto splendente e scultoreo

Il team dei designer Lexus guidato da Yasuo Kajino ha creato una forma molto complessa, con superfici tra loro raccordate da un trionfo di linee, curve, angoli, spigoli, onde. L’obbiettivo è creare un linguaggio stilistico multiforme, che riesca a dare più messaggi. Ciò significa che la Lexus LF-C2 esprime un’anima differente a seconda dell’angolazione da cui la si osservi.

ELEGANTE O SPORTIVA. O ENTRAMBE

L’aggressività dello stile si legge nella grande calandra a clessidra anteriore, una firma del design Lexus, nei fari geometrici di forma piccola, nelle vistose prese d’aria laterali anteriori, nelle aperture posteriori alla base del passaruota, nei quattro scarichi geometrici posteriori, accoppiati a uscite di flusso ai lati dello scudo paraurti e nelle “gobbette” che si dipartono dai poggiatesta posteriori verso il volume posteriore.

L’eleganza è espressa dalla lunghezza del volume posteriore, nell’andamento fluente della linea di cintura e nell’ispirazione della vernice, un richiamo alle rotondità delle forme di una scultura bronzea di ispirazione classica.

ABITACOLO

La lunghezza, 471 cm, ha permesso di ricavare un abitacolo spazioso per 4 persone, finemente rivestito in pelle grigia e conformato secondo i canoni del comfort e della raffinatezza. Accomodati su sedili con schienale sportivo, i passeggeri anteriori possono contare su una strumentazione altamente tecnologica e innovativa (strumentazione digitale, piccoli schermi a sfioramento per i controlli del volante, grande schermo al centro della plancia, schermo alla fine del tunnel centrale e ulteriore piccolo schermo orizzontale subito dietro la leva del cambio.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.