Condividi

MORDIMI, FAMMI MALE! GINEVRA 2016 SALUTA L’ARRIVO DELLA NUOVA ALFA ROMEO GIULIA. LA SFIDA E’ GRANDE: “COSTRINGERE” GLI AUTOMOBILISTI (CHE ANCORA OGGI “SI GIRANO” AL PASSAGGIO DI UNA 159) A RENDERE LA BERLINA DEL BISCIONE UN’AUTO DESIDERABILE COME UNA BMW SERIE 3 O UN’AUDI A4. BELLO IL FRONTALE, UN PO’ ANONIMO IL POSTERIORE, ABITACOLO CONFORTEVOLE E BEN RIFINITO, MOTORIZZAZIONI ALL’ALTEZZA. SULLO STAND ANCHE IL RESTYLING DI GIULIETTA E MITO (LE CUI VERSIONI SPORTIVE ORA SI CHIAMANO “VELOCE”. “QUADRIFOGLIO” SOLO PER LE ALFA PIU’ INDIAVOLATE).

Lo stand Alfa Romeo del Salone di Ginevra è tutto per lei, la nuova protagonista italiana del segmento D. L’Alfa Romeo Giulia, che sarà ordinabile a partire dal 15 aprile, spacca gli animi in fazioni contrapposte: “Troppo BMW”? “Sarà vera Alfa Romeo”?

C’è un consistente, irrazionale (buon segno!), sincero e ottimistico sentimento di gioia campanilistica che ci coglie nell’ammirarla, almeno da davanti. Quel musone così inconfondibilmente Alfa e il pensiero che è dalla coda che arriva la spinta. E allora ti immagini a guidarla in su un misto di montagna, magari al volante di una tumultuosa quadrifoglio, mentre la fai danzare tra le curve, uscendo da tutte – nessuna esclusa – in una maestosa sbandata controllata. E lo slogan sarebbe, senza dubbio: “IO TRAVERSO ITALIANO!”

ALFA ROMEO GIULIA: LA GAMMA PRODOTTO

La Giulia – afferma Alfa Romeo – è stata progettata con un uguale attenzione verso il comfort e il piacere sportivo di guida. Si caratterizza per il passo molto lungo ma con sbalzi molto ridotti, perfetta ripartizione dei pesi sugli assi, sospensioni (in alluminio) anteriori a doppi bracci oscillanti e posteriori multilink “speciali” con brevetto Alfa Romeo, albero di trasmissione in fibra di carbonio. Secondo Alfa Romeo la Giulia 2.2 Diesel con 180 Cv pesa, a vuoto, 1.374 kg.

L’Alfa Romeo Giulia sarà in listino con 5 motori: 2.2 Turbodiesel da 150 Cv a 4.000 giri (e 380 Nm di coppia a 1.500 giri) e 180 Cv a 3.750 giri con 450 Nm a 1.750 giri; questi due propulsori sono abbinati a cambio meccanico manuale a 6 rapporti o automatico a 8 con paddle al volante – e che paddle; Turbobenzina da 200 Cv a 5.500 giri e 330 Nm a 1.750 giri (con cambio automatico) e V6 Biturbo da 510 Cv con cambio manuale. Le motorizzazioni si accoppiano a 5 allestimenti: “Giulia“, “Super“, “Quadrifoglio” e due configurazioni “Business”.

Il corredo di elettronica per la sicurezza prevede:

  • Torque Vectoring (solo su Giulia Quadrifoglio)
  • Integrated Brake System (IBS): è una combinazione di servofreno e controllo di stabilità che garantisce rapida risposta ai comandi del pedale.
  • Forward Collision Warning (FCW) con Autonomous Emergency Brake (AEB) e riconoscimento pedone
  • Active Aero Splitter (su Giulia Quadrifoglio)
  • Sistema Alfa DNA
  • Chassis Domain Control (su Giulia Quadrifoglio)

ALFA ROMEO GIULIETTA MODEL YEAR 2016

Il restyling della hatchback del Biscione si articola in 9 motorizzazioni, 4 allestimenti (Giulietta, Super, Veloce e Business) e 2 pacchetti.

Esteticamente si presenta con fascione paraurti anteriore ridisegnato, nuova calandra con motivo a nido d’ape, scritta “Giulietta” posteriore simile a quello della Giulia, fari anteriori bruniti e con finitura carbon look, terminali di scarico di differente forma; sulle versioni più ricche, inoltre, ci sono calotte degli specchi, maniglie, cornice della calandra e dei fari fendinebbia con finitura lucida.

Le novità riguardano anche gli interni: le versioni “Giulia” e Giulia “Super” presentano nuovi tessuti per i sedili, nuova plancia, volante in pelle e nuove plastiche sul tunnel. Sulla Super i sedili hanno una trama grigio/nero a cannelloni, un tocco di heritage. Sulla Giulia Veloce l’allestimento è ancora più ricco: sedili in pelle/Alcantara con cuciture rosse a contrasto e poggiatesta integrato, volante con base piatta, plancia e pannelli porta in carbon look, inserti in grigio opaco.

Nell’ambito dei motori disponibili, debutta un nuovo 1.6 JTDm con 120 Cv a 3.750 giri e 320 Nm a 1.750 giri. Dichiara 10″2 sullo 0-100 e 195 km/h di velocità massima, con un consumo medio di 3,2 litri/100 km. E’ abbinato al cambio a doppia frizione Alfa TCT.

Gli altri motori a listino: 1.4 turbo da 120 Cv, 1.4 Turbo Multi-air con 150 Cv, 1.4 Turbo Multi Air con 170 Cv, 1.750 Turbobenzina e cambio TCT da 235 Cv. Motori a gasolio: 2.0 JTDm da 150 Cv, 2.0 JTDm da 175 Cv. Il 1.4 Turbo da 120 Cv si può avere anche con GPL.

Allestimento Giulietta (per 1.4 turbo da 120 o 150 Cv, 1.6 JTDm da 120 Cv e 2.0 JTDm da 150 Cv, 1.4 turbo GPL): climatizzatore, sistema Uconnect da 5″ con i servizi U-Connect Live, il selettore Alfa DNA (con differenziale elettronico Q2 e DST), ESC (include ASR e Hill Holder), 6 airbag e gli alzacristalli elettrici anteriori e posteriori.

Allestimento Super (non disponibile su 1.750 turbo): climatizzatore bi-zona, cruise control, cerchi in lega da 17″, fendinebbia, sedili in tessuto bicolore con scritta Alfa Romeo sul poggiatesta.

Allestimento Veloce (solo per 1.750 Turbo): paraurti sportivi con profilo rosso, assetto sportivo, minigonne, cerchi da 18″, freni Brembo con dischi maggiorati e pinze rosse, terminali di scarico più grandi, sedili in pelle/Alcantara, pedaliera in alluminio, volante piatto.

Allestimento Business: sistema Uconnect 6.5” con navigatore, sensori di parcheggio, cruise control, cerchi da 16″, fendinebbia.

ALFA ROMEO MITO MODEL YEAR 2016

Si aggiorna, infine, l’Alfa Romeo MiTo, che presenta analoghe novità della Giulietta (nuovi paraurti e nuovo lettering del nome) e la cui gamma si articola in tre versioni: MiTo, Super e Veloce.

Tra le motorizzazioni debutta un piccolo 1.3 Multijet da 95 Cv, capace di 180 km/h e 0-100 in 9″5. Questo si aggiunge al 1.4 da 78 Cv, 1.4 Turbobenzina Multiair da 140 o 170 Cv (con cambio meccanico a 6 marce o TCT), 0,9 Twinair da 105 Cv e 1.4 Turbo da 120 Cv con GPL.

Allestimento MiTo: comprende cerchi da 16″, fari con cornici brunite, maniglie satinate, specchi in tinta, climatizzatore manuale, 7 airbag, il selettore Alfa DNA (con differenziale elettronico Q2 e DST) e  il sistema ESC (include ASR e Hill Holder).

Allestimento Super: cerchi in lega da 16″, calotte degli specchi satinate, cruise control, sistema di infotainment Uconnect con touchscreen da 5″ e nuovi sedili in tessuto grigio antracite ed ecopelle nera con cuciture in tono e logo Alfa Romeo stampato sui poggiatesta anteriori.

Allestimento Veloce: assetto sportivo, paraurti sportivi, doppio terminale di scarico, cerchi in lega da 17″, freni Brembo,  i cristalli posteriori oscurati, i fendinebbia, i nuovi proiettori anteriori dal look in carbonio e la rifinitura nera lucida per calotte specchi, maniglie, cornici faro e finitura sulla calandra, volante sportivo tagliato, pedaliera in alluminio, sedili sportivi in pelle e Alcantara con cuciture rosse.

speciale-geneva-2016-logo-0-100-small

Gli Speciali di 0-100.it: Salone di Ginevra 2016

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.