Condividi

FUTURO (ELETTRICO E SPORTIVO) ANTERIORE. ENTRO IL 2025 HONDA VUOLE CHE 2/3 DELLE AUTO VENDUTE SIANO ELETTRICHE O IBRIDE (INSOMMA, CON UN MOTORE ELETTRICO). NELLO STESSO TEMPO SI FA PROMOTORE DEL PARADIGMA DELLA SPORTIVITA’ CON I MODELLI AD ALTE PRESTAZIONI.

L’offerta di Honda al Salone di Ginevra 2017 parla un doppio linguaggio. A un estremo parla di mobilità alternativa e dell’importanza di proporre al mercato prodotti ad alimentazione “anche” o “solo” elettrica che siano credibili e degni di attenzione da parte del cliente. All’altro non dimentica che nel suo marchio risiede anche l’emozionalità e la sportività dei modelli ad alte prestazioni (finanche quelli delle corse).

UNA SCARICA ELETTRICA (NEL MOTORE)

Nel prossimo futuro, nemmeno così lontano, Honda introdurrà sul mercato auto ibride plug-in, elettriche a batteria e modelli a celle di combustibile alimentati a idrogeno. La strategia sarà aggressiva ed è su questo presupposto che si articolano le proposte.

La casa dichiara che nel 2018 commercializzerà il primo vero modello ibrido con due motori Honda. L’obbiettivo è di arrivare all’ambizioso traguardo del 2025: per quella data 2/3 delle Honda vendute saranno equipaggiata con un motore elettrico.

NEUV: LA HONDA INTELLIGENTE CHE PRODUCE DENARO!

Presentata al CES 2017 a Las Vegas, la nuova Honda NeuV è una concept completamente elettrica con un design oltremodo futurista. Ma vuole essere, innanzitutto, un assistente dotato di intelligenza artificiale. Grazie alla presenza di un “emotion engine” chiamato HANA (Honda Automated Network Assistant) la vettura capisce e acquisisce i sentimenti che determinano le decisioni prese dal conducente. Successivamente, mette in pratica quanto appreso ed è in grado di suggerire nuove scelte e raccomandazioni. Inoltre, la vettura offre una serie di servizi quando non utilizzata dal suo proprietario: integra, infatti, un sistema di ridesharing (per trasportare persone dove richiesto) e rivende energia alla rete elettrica durante i picchi di richiesta. In questo modo è un’auto capace di monetizzare i periodi in cui è ferma.

Dal punto di vista funzionale NeuV possiede un enorme parabrezza panoramico per un’ampia vista in tutte le direzioni e un grande touchpanel che occupa l’intera plancia.

HONDA CIVIC TYPE-R: 320 CAVALLI

Grazie all’aumento della rigidità torsionale del telaio, di quasi il 40% rispetto alla serie precedente, si presenta sul mercato come una vera “belva” per la classe “2 litri”. E’ stata aggiornata in varie zone: schema anteriore McPherson e nuovo layout posteriore multilink, aerodinamica affinata (fondo vettura più uniforme, gigantesca ala posteriore, configurazione del tetto speciale). Il suo 4 cilindri turbo fornisce 320 Cv e 400 Nm di coppia massima.

PARLIAMO DI IDROGENO

Sullo stand non manca la Honda Clarity Fuel Cell, berlina 4 porte con motore alimentato ad idrogeno. Si inserisce nel quadro dell’iniziativa europea HyFIVE (Hydrogen For Innovative Vehicles, Idrogeno Per Veicoli Innovativi). Il marchio giapponese crede fermamente in questa tecnologia anche se, per ora, questa filosofia non è ufficialmente decollata. L’esemplare esposto si presenta in configurazione definitiva ed è in grado di offrire un’autonomia di marcia fino a 700 chilometri con un pieno. Dal suo terminale di scarico viene emesso vapore acqueo, sintesi della combustione dell’idrogeno.

SPECIALE SALONE DI GINEVRA 2017

Gli Speciali di 0-100.it: Salone di Ginevra 2017

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.