Condividi

“VOGLIO PIU’ CULI SUL SEDILE DI UNA VIPER!” LE VENDITE DELL’SRT VIPER ARRANCANO E CHRYSLER HA DECISO DI RIDURRE LA PRODUZIONE DI 1/3 (3 VIPER IN MENO AL GIORNO). NEL PERIODO GENNAIO – AGOSTO 2013 SONO STATI VENDUTI 426 ESEMPLARI (SU UN RISULTATO IPOTIZZATO DI 2.000 L’ANNO) MA CE NE SONO BEN OLTRE 500 A FARE LA MUFFA NEGLI SHOWROOM CHRYSLER. RALPH GILLES, E’ OTTIMISTA E ASPETTA LA PRIMAVERA (5 MESI: HAI VOGLIA!) PER ASSISTERE ALLA RIPARTENZA DELLE VENDITE. NEL FRATTEMPO I DIPENDENTI SRT VISITERANNO I CONCESSIONARI SRT IN VESTE DI TESTIMONIAL PER INCORAGGIARE I POTENZIALI CLIENTI A PROVARE L’EBBREZZA DI UNA VIPER.

Le vendite dell’SRT Viper non stanno andando come sperato e Chrysler ha deciso di abbassare il ritmo di produzione di un terzo. Si realizzeranno, così, 3 Viper in meno al giorno.

I guru della direzione commerciale del marchio americano decisero di limitare la produzione a 2.000 esemplari l’anno ma, secondo i dati ufficiali, nei primi 8 mesi del 2013 sono stati venduti solo 426 esemplari della supercar americana.

Il peggio è che i dealer ufficiali si trovano, attualmente, con oltre 560 esemplari invenduti sparsi per tutta la Confederazione.

Nonostante il ritmo assonnato delle vendite Ralph Gilles, Amministratore Delegato di SRT, resta ottimista ed è sicuro che gli appassionati ricominceranno ad acquistare le Viper a partire dalla prossima primavera e con il favore del caldo.

Per cercare di agevolare la performance di vendita i dipendenti SRT inizieranno a visitare gli showroom Chrysler in veste di testimonial del brand per migliorare la comunicazione del prodotto e invitando i potenziali clienti a prendere contatto con la Viper.

L’obbiettivo è aumentare il numero di culi sui sedili delle Viper. Ci sono troppi potenziali clienti intimiditi dalla nostra macchina!“.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.