Condividi

UN CUORE GRANDE. AC SCHNITZER TRAPIANTA IL V6 TRI-TURBO DELLA BMW M550D NEL CORPICINO ESILE DELLA Z4 E DECIDE ANCHE DI SPERMERE ULTRIORE POTENZA. IL RISULTATO E’ CHE LA COUPE’-ROADSTER BAVARESE VA A GASOLIO MA PRODUCE 430 CAVALLI E 840 NM DI COPPIA. 0-100 IN 4″5, 300 KM/H DI PUNTA MASSIMA.

AC Schnitzer ha portato a termine un ardimentoso progetto su BMW sua “vittima” preferita. L’ambizioso traguardo avrebbe dovuto essere una Z4 (modello E89) letteralmente “sradicata” dalla normalità e trasformata in un UFO con le ruote, sbalorditiva ed entusiasmante.

Il punto di partenza è stata una tranquilla BMW Z4 sDrive 23i, il modello base, ed è stata ottenuta una ACZ4 5.0d, auto non in vendita perché commissionata specificamente da un cliente e orgogliosamente ritenuta un avanzato veicolo laboratorio per gli studi del tuner in materia di preparazione.

131 KG IN MENO

Innanzitutto, è stata effettuata una generale operazione di alleggerimento: il tetto ripiegabile e il bauletto posteriore, normalmente realizzati in lamiera, sono stati sostituiti da altrettanti componenti in plastica (90 kg risparmiati). Sono stati quindi rimossi il silenziatore di scarico standard (-19 kg) e le ruote di serie, sostituite con altrettante in lega leggera (-25 kg). Complessivamente sono stati elimintati 131 kg, facendo scendere l’ago della bilancia a 1.469 kg.

MOTORE M50d POTENZIATO

Il secondo importante elemento di modifica ha riguardato il motore. Rimosso il 6 cilindri in linea 2.5 da 204 Cv e 250 Nm (0-100 in 6″6, 242 km/h), è stato installato il 6 cilindri in linea Turbodiesel (3 litri e 3 turbocompressori) montato sulla M550d.  Ma non solo. AC Schnitzer ha potenziato il motore e dai 381 Cv e 740 Nm di serie sono stati ottenuti 430 Cv e 820 Nm.

La ACZ4 5.0d monta anche differenziali e semiassi della BMW M3 E92 e il suo differenziale a slittamento limitato. E’ stato sostituito anche il cambio meccanico di serie e rimpiazzato con un automatico a 8 marce.

Secondo il tuner la nuova Z4 Tri-Turbodiesel scatta sullo 0-100 in 4″5 e tocca 300 km/h. Così come si trova, dichiara la factory, questo esemplare unico vale circa 114.000 euro.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.