Condividi

CAVALIERE DEL TEMPO. URWERK PRESENTA L’UR-105M, REALIZZATO SU UNA CASSA IN TITANIO PROTETTO DA UN’ARMATURA D’ACCIAIO. ALL’INTERNO L’INNOVATIVO MOVIMENTO CHE PRODUCE UN ECCITANTE E ORIGINALE NUOVO SISTEMA DI LETTURA DELL’ORA, CON DISCHI CHE DANZANO SUL QUADRANTE.

Uno tra i più innovativi marchi di orologeria meccanica al mondo, capace di stravolgere lo status quo dell’orologeria, presenta la sua ultima creazione.

L’UR-105M si ispira al Medio Evo e alle gesta leggendarie dei cavalieri, personaggi indomiti e coraggiosi attorno ai quali si sono costruiti romanzi, fiabe ed epopee avvincenti. Questa atmosfera epica riecheggia nelle sue forme, ispirate all’armatura di un cavaliere.

La sua cassa (misura 39.50mm x 53mm x 16.65mm), infatti, è realizzata in titanio ed è protetta da un robusto corpo d’acciaio. E’ disponibile in due versioni: Iron Knight con cassa in titanio e lunetta in acciaio e Dark Knight con cassa in titanio e lunetta in acciaio con trattamento AITiN.

All’interno pulsa il calibro UR 5.01, meccanico a carica manuale con 42 ore di riserva di carica.

Sul quadrante è presente una calotta in alluminio e PEEK (PolyEtherEthercetone) con aperture da cui spuntano 4 dischi di forma conica che realizzano un movimento orbitale rispetto al centro e al proprio asse. Ognuno di questi riporta un numero, corrispondente all’ora. Questa, posizionata nella parte bassa, slitta indicando i minuti, visualizzati lungo una striscia longitudinale.

Sul fondello Urwerk ha creato un pannello di controllo che tiene aggiornato l’indossatore su: indicatore per l’aggiunta di lubrificante agli ingranaggi del movimento, indicatore della necessità di un tagliando all’orologio e indicatore della riserva di marcia. Quest’ultima informazione, unitamente ai secondi continui, è visualizzata sulla carrure.

Martin Frei, fondatore e Direttore Creativo di Urwerk: “L’UR 105M è stato sviluppato come un’armatura. Le viti a vista sulla lunetta non hanno solo una qualità estetica ma permettono di agganciare l’armatura alla cassa. Questa protegge il movimento, cuore dell’orologio, dalle “aggressioni” esterne. Credo che il parallelo con l’armatura di un cavaliere sia scontato. La lunetta-armatura ti dà un senso di forza e invincibilità“.

Felix Baumgartner, co-fondatore di Urwerk e maestro orologiaio: “con l’UR 105M vogliamo suggerire un’atmosfera calma e distesa. Con questo modello offriamo la nostra visione dello scorrere del tempo su un segnatempo meccanico. Le sfide tecniche sono alla base delle nostre creazioni. Innanzitutto la struttura in PEEK deve ruotare con assoluta precisione cronometrica. Per fare questo abbiamo bisogno dei materiali più leggeri possibili per raggiungere il livello di precisione dovuto. La seconda “sfida” è stata la realizzazione del disco in honeycomb che visualizza i secondi e che si vede sulla carrure, perfettamente sincronizzato con un altro disco dei secondi posizionato sul lato della cassa.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.