Condividi

STRE-PI-TO-SA. LA BENTLEY CONTINENTAL GT 2018 E’ TUTTA NUOVA: LEGGERMENTE PIU’ LEGGERA (MA PESA ANCORA TANTO), NUOVO CAMBIO DOPPIA FRIZIONE A 8 MARCE, NUOVO V12 BITURBO PIU’ ARRETRATO, NUOVA TRAZIONE INTEGRALE (PIU’ POSTERIORE). MENO ESTREMA DI UNA FERRARI 812 SUPERFAST O DI UNA ASTON MARTIN VANQUISH, E’ CERTAMENTE LA COUPE’ V12 PIU’ ELEGANTE DEL MOMENTO.

La terza generazione della Bentley Continental GT è profondamente differente ed evoluta. Nella moderna concezione di Gran Turismo la nuova coupé britannica con due porte e quattro posti comodi cerca un confronto diretto con la Ferrari e Aston Martin, rispetto alle quali oppone certamente uno stile più elegante e un’immagine più prestigiosa e nobiliare. La sportività Bentley, insomma, raggiunge un nuovo status.

DESIGN

Le forme del nuovo modello sono fortemente debitrici della EXP 10 Speed 6 concept presentata nel marzo 2015 al Salone di Ginevra. Pur mantenendo la stessa lunghezza del modello precedente, 480 centimetri, la stessa altezza – 140 cm – e quasi la stessa larghezza (195 cm contro 194) presenta il passo maggiorato da 274 a 285 centimetri. Rispetto al montante A, inoltre, le ruote anteriori sono state spostate in avanti di 13,5 centimetri. In tal modo la percezione è di una carrozzeria più lunga (soprattutto nella zona del muso), bassa e affusolata. Molto differente è anche la coda, che oltre a presentare nuove luci di forma ellittica estremizza la forma fastback con il profilo discendente di lunotto e baule fino alla coda tronca.

Di serie è equipaggiata con ruote da 21″, disponibili con due stili, o 22″ a scelta dal catalogo accessori ed è possibile scegliere tra 17 colori di carrozzeria.

TELAIO

Una serie di alleggerimenti generalizzati nel complesso telaio – carrozzeria (quest’ultima interamente in alluminio, prodotto utilizzando un avanzato sistema denominato Super Formed) ha permesso di alleggerire complessivamente la vettura di circa 80 kg.

Le sospensioni, a doppi triangoli anteriori e multilink posteriori, sono coadiuvati da nuovi ammortizzatori ad aria con 3 camere: contengono, ora, il 60% in più di volume d’aria e permettono, quindi, un’ancora più ampia capacità di molleggio – da morbido a rigido. Questo è gestito dal sistema Bentley Dynamic Ride. Non manca lo sterzo con servoassistenza variabile Electric Power-Assisted Steering (EPAS) e un capace impianto freni con dischi anteriori da 420 mm di diametro (con pinze anteriori a 10 pompanti) e posteriori da 380 mm (con pinze a 4 pistoncini). La gommatura scelta per questo modello, sviluppata con Pirelli, consiste in coperture da 265/40 ZR 21 davanti e 305/35 ZR 21 dietro. Alternativamente: 275/30 ZR 22 e 315/30 ZR 22.

MOTORE E TRASMISSIONE

Il 12 cilindri a “W” da 5.950 cc, con 2 turbocompressori twinscroll, è stato spostato in posizione più arretrata. E’ stato aggiornato e ora fornisce 626 Cv a 6.000 giri e 900 Nm di coppia tra 1.350 e 4.500 giri. Dispone di funzionamento selettivo che, all’occorrenza, spegne 6 cilindri per risparmiare carburante. All’opposto, invece, il motore dispone di Launch Control per massimizzare l’accelerazione.

Al motore (ancorato a un subtelaio e integrato con supporti motore attivi) è collegato un nuovo cambio a doppia frizione, sviluppato da ZF, con 8 marce e a una nuova trazione integrale Active All-Wheel-Drive. A differenza del differente componente (che trasmetteva il 60% della coppia all’asse posteriore e il 40% all’anteriore), ora la trazione privilegia le ruote posteriori, con le anteriori chiamate a recitare solo un ruolo di aiuto.

La trasmissione è governata da Electronic Stability Control (ESC) e Torque Vectoring selettivo per ogni asse.

Tutta l’elettronica di bordo risponde alle impostazioni del pilota, che attraverso il Drive Dynamics Control può modificare la risposta della macchina scegliendo tra Comfort, Bentley e Sport agendo su motore, trasmissione (fino al 38% di coppia all’anteriore in Comfort e Bentley, fino al 17% in Sport) e sospensioni.

ABITACOLO

L’abitacolo è stato completamente ridisegnato, ora con un’atmosfera più moderna e più sportiva. Nuova, infatti è la plancia centrale, la strumentazione e lo schermo centrale da 12,3 pollici, il Bentley Rotating Display. Questo è rotante e, quando nascosto, mostra tre indicatori analogici (bussola, temperatura esterna e cronometro). Nuovi sono anche i sedili (si può scegliere tra un set con 12 regolazioni o – a richiesta – 20) e i materiali di rivestimento in radica.

PRESTAZIONI

Accreditata di un peso a vuoto di 2.244 kg, la nuova Continental GT 2018 brucia lo 0-100 in 3″7 e raggiunge (in sesta marcia, settima e ottava fungono da overdrive) 333 km/h. Secondo il costruttore il consumo medio combinato è pari a 17,7 l/100 km nel ciclo urbano, 8,9 nel ciclo extraurbano, 12,2 in quello medio complessivo.

Condividi