Condividi

“BECAUSE PORSCHEs ARE FOR WOMEN”? E’ IL MOTTO DI TUTTI I PROPRIETARI DI UNA TVR. MA ANCHE MCLAREN, EVIDENTEMENTE LO PENSA: LA CASA DI WOKING PRESENTA A GINEVRA LA 570GT, LA PRIMA MCLAREN AL MONDO CON IL PORTELLONE POSTERIORE. IL TERZO MODELLO DELLA FAMIGLIA SPORTS SERIES E’ DEFINITO “LA MCLAREN PIU’ RAFFINATA E DA STRADA FINORA PROPOSTA”, ADATTA A UN “UTILIZZO QUOTIDIANO”. I VALORI DI UNA PORSCHE 911, INSOMMA, SONO INTERPRETATI ALLA MANIERA INGLESE. CHI VINCE?

Si definisce al 100% il panorama dello stand McLaren al Salone dell’Auto di Ginevra 2016: dopo l’annuncio della 650S GT3 My 2016 e di due esemplari allestiti dal reparto MSO, la Casa Madre annuncia la nuova 570GT.

Il terzo modello della gamma McLaren Sports Series, affianca la 570S e la 540C andando a posizionarsi, all’interno del “marketing mix” della famiglia, in una posizione ancora inespressa: quella del cliente McLaren particolarmente esigente in termini di comfort e guidabilità nel quotidiano.

DESIGN

Alcuni dettagli permettono di distinguere una 570GT da una 570S: il portellone posteriore in cristallo, un piccolo labbro posteriore con funzione di spoiler e alto 10 mm sulla parte finale della coda e inserti delle portiere in tinta con la carrozzeria.

PERCHE’ E’ PIU’ CONFORTEVOLE

La McLaren 570GT, pur rimanendo – sottolinea il costruttore – una McLaren al 100% è stata pensata per il cliente che chiede alla sua McLaren anche un certo livello di comfort. Le caratteristiche che la caratterizzano in tal senso, quindi, sono:

  • soglia d’ingresso più bassa (tipico della gamma Sports Series)
  • Abitacolo interamente rivestito in pelle
  • Sedili a regolazione elettrica con 8 possibilità, dotati di memorie e riscaldamento
  • Tetto in cristallo di serie che aumenta la percezione di un abitacolo largo e arioso
  • Oltre ai canonici 150 litri di capienza del baule anteriore ci sono 220 litri accessibili al piano di carico posteriore attraverso il portellone con apertura laterale. In totale: 370 litri
  • Speciali pneumatici Pirelli studiati per questo modello e con un indice di rumorosità inferiore per effetto della tecnologia Noise Cancelling System (PNCS).
  • Piantone dello sterzo a regolazione elettrica con memoria
  • Impianto di scarico più silenzioso rispetto alla McLaren 570S.
  • Maggiore insonorizzazione dell’abitacolo rispetto alla 570S
  • Molle più morbide del 15% all’anteriore e 10% al posteriore.
  • Sterzo modificato per smorzare maggiormente le sollecitazioni.

MECCANICA

La McLaren 570GT monta lo stesso motore della 570S: si tratta del V8 biturbo M838TE con 570 Cv a 7.500 giri e 600 Nm tra 5.000 e 6.500 giri. E’ abbinato a cambio SSG con doppia frizione a 7 marce, dotato di tre logiched di funzionamento: Normal, Sport e Track.

L’impianto frenante comprende dischi in ghisa da 370 mm all’anteriore e 350 al posteriore con pinze a quattro pompanti davanti e dietro. Nella frenata da 100 km/h a 0 sono necessari 33 metri.

PRESTAZIONI e PREZZO

La McLaren 570GT (basata sul noto telaio monoscocca in fibra di carbonio, 75 kg di peso) dichiara 1.350 kg di peso. Secondo il costruttore lo 0-100 avviene in 3″4, lo 0-200 in 9″8 e la punta massima velocistica è di 328 km/h. Denuncia un consumo medio urbano di 16,5 l/100 km, extraurbano di 7,4 e medio combinato di 10,7. Il prezzo è fissato in 200.500 euro.