Condividi

PRENDE UNA FORD PER SOMIGLIARE A UNA SHELBY. GALPIN AUTO SPORT PRODURRA’ SOLO 6 ESEMPLARI DELLA GT1. MA SE ARRIVASSERO ABBASTANZA ORDINI POTREBBE ARRIVARE FINO A 24. LA PIU’ ESCLUSIVA DELLE SUPERCAR AMERICANE NASCONDE “BANALE” MECCANICA FORD GT MA CON POTENZA RADDOPPIATA A 1.000 CV.

Dopo l’anticipazione dei contenuti del progetto lo scorso dicembre e il moltiplicarsi di voci circa il suo imminente lancio, la Galpin GTR-1 è diventata realtà.

La nuova supercar americana, accreditata di prestazioni, esclusività e prezzo che la fanno entrare di diritto nell’esclusivo club delle hypercar americane (con Saleen S7, Ultimate TT Aero e Hennessey Venom) è nientemeno che una Ford GT, alla quale, tuttavia, è stata applicata una nuova carrozzeria in fibra di carbonio, somigliante alla Shelby GR-1 concept di qualche anno fa (costruita da Ford e presentata al NAIAS del 2005) cercando di migliorare all’inverosimile il progetto Ford GT fino a portarlo verso la perfezione.

Partendo da una scocca di Ford GT, è stato utilizzato lo stesso motore 8 cilindri a V da 5,4 litri. Ma anziché lasciare il compressore centrifugo di serie, la sovralimentazione è stata affidata a due turbocompressori. Il risultato sono 1.000 cavalli di potenza e 1.002 Nm.

Grazie a un peso molto contenuto, secondo il costruttore in 3.000 libbre (1.370 chili), le prestazioni della Galpin GTR1 sono tempestose: 0-100 in 3″1, 0-160 in 6″8, 0-320 in 18″9, punta massima di “oltre” 225 miglia orarie (362 km/h).

MA SE USI BENZINA A 100 OTTANI…

Galpin assicura che è ancora meglio: la potenza, infatti, sale a 1.197 cavalli e 1.202 Nm di coppia massima.

PRODUZIONE

Galpin Auto Sport ha dichiarato che metterà in produzione questo gioiello nel 2014, al prezzo di 1 milione di dollari. Il progetto prevede 6 esemplari ma molto dipenderà da quanti ordini arriveranno.

Se i giudizi saranno positivi e le richieste saranno numerosi, Galpin Auto Sport è pronto ad arrivare anche a 24 unità.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.