Condividi

VUOI MORIRE? CONTINUA A CORRERE! LE CONSEGUENZE DEL TRAGICO INCIDENTE SUBITO QUALCHE SETTIMANA FA COSTRINGONO IL PILOTA SCOZZESE AD ANNUNCIARE IL RITIRO DALLE COMPETIZIONI. SECONDO I MEDICI, SE DECIDESSE DI CONTINUARE LA CARRIERA LE CONSEGUENZE SAREBBERO DISASTROSE.

All’indomani del pauroso incidente subito a Houston durante una gara dell’Indycar Series, il pilota Dario Franchitti ha annunciato di aver deciso il ritiro dalle competizioni.

Durante l’ultimo giro di quella sfortunata gara, il pilota del team Target Chip Ganassi Racing, urtando la vettura di Takuma Sato è volato contro le protezioni cadendo rovinosamente sull’asfalto. Nell’impatto il pilota inglese ha subito diverse fratture (caviglia destra e due vertebre) e una commozione cerebrale.

Sottoposto immediatamente a cure mediche il pilota non ha subito conseguenze importanti ma, recentemente, nuovi referti medici hanno costretto il team di dottori che lo sta seguendo a consigliargli caldamente il ritiro.

Dario Franchitti, 3 volte vincitore della 500 Miglia di Indianapolis e 4 volte trionfatore del campionato americano Indycar Series, in una lettera che annuncia il suo ritiro non nasconde la sua grande tristezza: “Le corse sono state la mia vita per oltre 30 anni ed e’ davvero difficile pensare che questa parte e’ ormai finita. Ero davvero impaziente di cominciare a lavorare per la stagione 2014 con Chip Ganassi Racing, con l’obiettivo di vincere per la quarta volta la 500 Miglia di Indianapolis e per la quinta la IndyCar Series“.

D’altro canto, con un grande coraggio e forza di volontà (combattere contro una passione sarebbe difficile per chiunque) dichiara anche che “La decisione e’ arrivata ad un mese dall’incidente e si basa sulla consulenza dei medici che hanno trattato il mio caso, curato la mia testa e le lesioni spinali nel post incidente, e secondo il loro esame medico e’ meglio che io smetta di correre. Hanno messo bene in chiaro i rischi insiti se avesso continuato. I rischi sono troppo elevati e potrebbero essere dannosi alla lunga per il mio benessere. Sulla base di questo consiglio medico, non ho altra scelta che ritirarmi“.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.