Condividi

AVANTI SAVOIA. TRA 5 OFFERENTI, SOLO UNO ALLA FINE GODE. QUANDO SI DICE:” … NON TUTTO E’ PERDUTO”. NEL LUGLIO 2014, BERTONE STILE, L’AZIENDA DI DESIGN NELLE MANI DI LILLI BERTONE, VEDOVA DI NUCCIO, VENNE DICHIARATA FALLITA. NELLA GIORNATA DI IERI L’ASI, L’AUTOMOTOCLUB  STORICO ITALIANO, HA PARTECIPATO ALL’ASTA DELLA COLLEZIONE DEL MUSEO BERTONE AGGIUDICANDOSELA PER 3,44 MILIONI DI EURO (+61% RISPETTO ALLA BASE D’ASTA). SARA’ CONTENTO IL «BERTONOT»!

L’amaro in bocca riesce così a essere mitigato dalla decisione “patriottica” dell’ ASI di acquistare, capitanati dal Presidente Roberto Loi79 pezzi tra auto, telai e modelli del marchio di Grugliasco (100 anni nel 2012).

L’asta, una vera maratona di emozioni e puntate al rialzo, ha visto così l’ASI aggiudicarsi l’intero lotto Bertone, una delle più famose carrozzerie del Bel Paese. Come ha poi dichiarato il Presidente Loi: “… abbiamo fatto il nostro dovere per salvaguardare il patrimonio nazionale”.

Tra le auto della Collezione Bertone sono presenti: Lamborghini MiuraEspada e Countach, un’Alfa Romeo Giulia SS, un’Alfa Romeo Giulia Sprint, una Alfa Romeo Montreal, una Lancia Stratos stradale oltre a diversi prototipi disegnati da Nuccio Bertone.

L’ASI, non potrà mai rivendere e trasferire all’estero né l’intera collezione né i singoli pezzi.

A questo punto si penserà magari anche a una nuova sede che, oltre ad accogliere la “Bertone’ collection”, possa essere il luogo ideale per dar vita, con altre auto storiche, a interessanti mostre tematiche.

Condividi
She was born and raised in Milan, after studying linguistics she gained several experiences in the fashion and publishing industry. The passion for travels, beauty and for everything that makes the universe of the "bien vivre" special, turned her into a delicious and sharp "pen" from the creatively poetic touch in the world of Dolce Vita, mechanical watches and cars.