Condividi

TORNA LA FRECCIA ROSSA. 410 MACCHINE AL VIA PER LA CORSA DI REGOLARITA’ PIU’ BELLA DEL MONDO. SU 0-100.IT LE IMMAGINI PIU’ BELLE DELLA CORSA

La Mille Miglia 2013 segna il ritorno al timone dell’organizzazione del “gruppo dei bresciani” (quelli che, nel 1977, hanno fatto rinascere la manifestazione come gara di regolarità), dopo 5 anni di organizzazione Mac Events (l’organizzatore del concorso d’Eleganza Uniques Special Ones a Firenze e della Targa Florio Classic).

Il numero dei partecipanti è salito a oltre 400. La partenza, dalle 18:30 a Viale Venezia, proseguirà per tutta la serata mentre le Ferrari che partecipano al Ferrari Tribute (tra esse due Enzo e due F40) si lanceranno sul percorso della Mille Miglia con partenza da Desenzano del Garda.

Raggiunta Ferrara, arrivo della prima tappa, l’indomani i partecipanti passeranno per Assisi alla volta di Roma, dove è previsto l’arrivo in notturna.

Sabato le vetture ripartiranno per coprire, tutto d’un fiato, il lungo percorso che si snoderà attraverso il Lazio (Vallelunga, Viterbo, Radicofani), la Toscana (paassaggi per Arezzo, Siena e Firenze), il Passo della Futa, della Raticosa, l’Emilia Romagna (Bologna, Maranello, Modena e le zone del terremoto dello scorso maggio 2012) e, infine, la Lombardia (Cremona e il traguardo di Brescia).

I FAVORITI

Il “solito” Giuliano Canè, il maggiore vincitore della Mille Miglia (10 successi al suo attivo), quest’anno corre con una piccola Bugatti 35. Suo navigatore, e proprietario della vettura, un cittadino del Medio Oriente. Giordano Mozzi, vincitore della Mille Miglia 2011, corre con il collezionista americano Mark Gessler (secondo nel 2010 e terzo nel 2011) su una Alfa Romeo 6C 1500 Testa Fissa Zagato del 1933 (vincitrice di classe alla Mille Miglia del ’34 e della Mille Miglia 2012) della Scuderia Sports Zagato. Tra i favoriti si segnalano anche gli assi argentini della regolarità Juan Tonconogy e Guillermo Franci Berisso su una Bugatti Type 40 del 1927. Sono infine da segnalare anche Bruno e Carlo Ferrari, padre e figlio, a bordo della loro Bugatti Type 37, vincitori dell’edizione 2009.

SFOGLIA GLI ARTICOLI

mille_miglia_2013_verifiche_0-100_53Mille Miglia 2013: mattina di verifiche tecniche a Brescia sotto il diluvio
mille_miglia_2013_verifiche_0-100_91Speciale Mille Miglia 2013: le verifiche del pomeriggio senza pioggia
mille_miglia_2013_ferrari-tribute_0-100_4Speciale Mille Miglia 2013: il Ferrari Tribute si prepara al via
mille_miglia_2013_brescia-partenza_0-100_1Speciale Mille Miglia 2013: la partenza della prima tappa da Viale Venezia
mille_miglia_2013_brescia-ferrara_0-100_4Speciale Mille Miglia 2013: la prima tappa, Brescia – Ferrara
mille_miglia_2013_ferrara-roma_0-100_29Speciale Mille Miglia 2013: la seconda tappa, Ferrara – Roma
mille_miglia-2013_roma-0-100_63Speciale Mille Miglia 2013: Ferrari e storiche in giro per Roma
mille_miglia_2013_-roma_0-100_26Speciale Mille Miglia 2013: la terza tappa è in corso
2013-05-18_20-00-02_87Speciale Mille Miglia 2013: vittoria a Tonconogy e Franci Berisso su Bugatti Type 40
mille_miglia_2013_approaching-brescia_0-100_17Speciale Mille Miglia 2013: le pianure emiliane verso Brescia
millemiglia_2013_0-100-itSpeciale Mille Miglia 2013: la festa del podio a Brescia
Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.