Condividi

IL NUOVO MONDO. LA NUOVA VOLVO XC90 E’ LA PRIMA SULLA NUOVA PIATTAFORMA SPA, UN’ARCHITETTURA MOLTO FLESSIBILE CHE CONSENTIRA’ DI PROGETTARE AUTO CON DESIGN MOLTO DIVERSI TRA LORO E CON NUMEROSI TIPI DI MOTORIZZAZIONE, INCLUSA QUELLA IBRIDA.

Mancano due settimane alla presentazione ufficiale della nuova generazione della Volvo XC90, la prima progettata sulla innovativa piattaforma Scalable Product Architecture (SPA).

CHIAVE DI VOLTA

La nuova struttura del telaio sviluppata da Volvo è il risultato di 4 anni di lavoro nonché elemento chiave di un colossale investimento da 11 miliardi di dollari. Questa sarà utilizzata, a partire dalla XC90, su tutti i prossimi modelli della gamma Volvo.

I vantaggi della Scalable Product Architecture (SPA) sono molteplici: grazie alla sua modularità ingegneri e designer saranno liberi di progettare diversi tipi di auto con nuovi design e caratteristiche meccaniche innovative. Inoltre la piattaforma rende possibili differenti soluzioni in termini di motore (compresa la motorizzazione ibrida). Questo consentirà elevate economie di scala.

LIBERTA’ CREATIVA.

La nuova struttura consente maggiore libertà creativa in aree sensibili: passo, sbalzi, altezza da terra e altezza del frontale. Questo consentirà di creare design con migliori proporzioni dinamiche e un maggior numero di caratteristiche distintive della forma.

La prova di questa nuova capacità è negli ultimi 3 prototipi presentati utilizzando la nuova infrastruttura: Volvo Concept C Coupé, Volvo XC Concept, Volvo Concept Estate.

FUNZIONALE ED EFFICIENTE

La nuova piattaforma è più leggera e più rigida, nonché più flessibile nella determinazione dello spazio interno. La Volvo XC90, infatti, offre maggiore spazio ai passeggeri della seconda fila nonché un comfort migliore anche per i passeggeri della terza fila fino a 170 cm di altezza.

L’XC90 di nuova generazione sarà equipaggiata con motori benzina, turbodiesel e con sistema ibrido. Come già annunciato, al top della gamma si posizionerà l’XC90 Twin Engine con motore a benzina (dotato di turbo e compressore volumetrico) nonché motore elettrico per una potenza complessiva di 400 Cv e un valore medio di emissione di soli 60 g/km.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.