Condividi

L’UNIVERSO E’ IN ESPANSIONE. VOLKSWAGEN PRESENTA LA ARTEON, LA PASSAT DI LUSSO, E LA TIGUAN ALLSPACE, LA TIGUAN “PASSO LUNGO” E POSIZIONAMENTO PIU’ IN ALTO. MA LO STAND E’ RIDONDANTE DI NOVITA’, ANCHE CON UNO SGUARDO (INTENSO) AL FUTURO: LA CEDRIC CONCEPT E LA MIGLIORATA E-GOLF CI AGGIORNANO SUL LAVORO DI WOLFSBURG VERSO IL FUTURO DELL’AUTO.

Il Saloen di Ginevra è l’occasione per Volkswagen di mostrare un deciso ampliamento della gamma prodotto, sia verso un posizionamento più elevato (Arteon e Tiguan All Space) sia verso una riformulazione del concetto di mobilità a tutti i livelli: la Cedric Concept, la I.D. Buzz e il restyling della e-Golf mostrano il lavoro che il Gruppo sta compiendo verso la mobilità sostenibilie e alternativa.

VOLKSWAGEN ARTEON

La Arteon è la visione (ancora più) lussuosa della Volkswagen Passat (e un gradino sotto la Vw Phideon, in vendita solo in Cina). La berlina cinque porte tedesca esprime un’immagine sportiva e, allo stesso tempo, la personalità prestigiosa di una berlina-coupé fastback con tanto spazio a bordo per i passeggeri (e per i bagagli: da 563 a 1.557 litri).

Realizzata sulla base del pianale modulare trasversale MQB è lunga 4.862 mm, è larga 1.871 mm e alta 1.427 mm. Il passo misura ben 2.841 mm per ricavare un ambiente molto spazioso all’interno.

La Arteon si fa desiderare innanzitutto grazie a una design inedito: frontale disegnato ex novo (con cofano motore attivo con sistema integrato di protezione dei pedoni), la zona della spalla a livello del posteriore, i passaruota maggiorati (che accolgono ruote anche da 20″).

L’abitacolo (3 le colorazioni disponibili: nero, grigio scuro e una combinazione di grigio chiaro e grigio scuro) crea atmosfere variegate orientate alla raffinatezza o alla sportività a seconda dei materiali scelti (pelle, Alcantara, applicazioni in piano black o legno Linea Birch) presenta un equipaggiamento in linea con il posizionamento: Active Info Display (strumentazione completamente digitale), head up display e schermo da 6,5 pollici al centro della plancia (o 9,2 pollici opzionale con comandi gestuali).

In Italia la Volkswagen Arteon sarà in listino con due allestimenti: Elegance ed
R-Line, sportivo o elegante.

Le motorizzazioni spaziano dai 4 cilindri TSI (1.5 TSI da 150 Cv e 2.0 TSI da 190 CV e 280 CV) e il 2.0 TDI Turbodiesel da 150, 190 e 240 Cv (quest’ultimo biturbo). Le motorizzazioni si abbinano a cambio meccanico a 6 rapporti o doppia frizione DSG, con trazione anteriore o integrale 4Motion.

La dotazione di sicurezza si avvale di:
– Emergency Assist di seconda generazione (frena autonomamente e sterza in modo automatico)
– Assistenza al mantenimento di corsia Lane Assist
– Luce di svolta con regolazione predittiva (la curva viene illuminata prima di affrontarla)
– Side Assist – il sistema di assistenza al cambio di corsia
– Sign Assist – riconoscimento dei segnali stradali.

La dotazione di serie della Arteon Elegance comprende anche:
– Gruppi ottici anteriori e posteriori a LED
– cerchi in lega da 18″
– climatizzatore a tre zone
– volante multifunzione in pelle
– Interni in pelle e Alcantara
– pedaliera in alluminio.

La Arteon R-Line, invece, è equipaggiata con:
– paraurti specifici R-Line
– cerchi in lega da 19″
– battitacco in acciaio
– sedili in Alcantara/pelle Vienna con logo R-Line
– padiglione in Titanschwarz
– volante dal design specifico, multifunzione in pelle

VOLKWAGEN TIGUAN ALLSPACE

Si inserisce tra la Tiguan e la Touareg proponendo dimensioni leggermente aumentate. La Allspace, che sarà in listino in versione a 5 o 7 posti, presenta proporzioni maggiori rispetto all Tiguan normale: è più lunga di 215 mm (misura 4.701 mm), più larga di 109 mm e possiede un bagagliaio più ampio (760 litri – 145 litri in più – in configurazione 5 posti e con il divanetto posteriore – regolabile in senso longitudinale di 18 centimetri, in posizione più avanzata). Nella configurazione di spazio massimo la capienza è di 1.920 litri.

Rispetto alla Tiguan i designer hanno allungato le porte posteriori della Tiguan Allspace. Per adeguare le proporzioni alla maggiore lunghezza della vettura, inoltre, nel frontale il cofano motore risulta ora rialzato rispetto alla calandra. E’ stato ridisegnato anche il tetto: la superficie liscia viene sostituita da una lamiera con vigorose nervature.

A conferma del suo posizionamento sopra la Tiguan standard, infine, la Tiguan Allspace ha un migliore equipaggiamento (in Italia sarà in listino solo nelle versioni Business ed Executive). Inoltre, come la Tiguan, è disponibile con frontale onroad oppure offroad (ordinabile come dotazione a richiesta con il pacchetto offroad che comprende anche la protezione per il sottoscocca).

La Tiguan Allspace per il mercato italiano sarà offerta con motori 2.0 TDI 150 Cv (con trazione anteriore o integrale) e 190 CV (solo con trazione integrale 4Motion). Su entrambe è di serie il cambio a doppia frizione DSG.

Sulle Tiguan Allspace con 4Motion è presente il 4Motion Active Control con selezione del profilo di guida (profili stradali: Onroad e Snow; profili fuoristrada: offorad e offroad individual)

VOLKSWAGEN SEDRIC CONCEPT

E’ un veicolo a guida autonoma, con un design inedito che deriva dalla finalità con cui è stata concepita: non ha pedali, non ha volante, non è nemmeno una vera automobile. E’ dotata di telecamere e sensori per spostarsi autonomamente. Un individuo chiama Sedric utilizzando una chiave elettronica. Sedric arriva, apre le porte, il passeggero sale e, impostata la destinazione viene condotto all’indirizzo scelto.

Volendo comunicare un nuovo concetto, quindi, Sedric non ha dati tecnici da comunicare. Non è nemmeno brandizzata (se non da “Volkswagen Group”). E’ semplicemente una finestra sul prossimo futuro della mobilità. Secondo Matthias Müller, infatti, l’elettrificazione e la guida autonoma diventeranno i veri e propri “core business” di Wolfsburg.

VOLKSWAGEN E-GOLF

Gia’ svelata al Salone di Los Angeles, è presente a Ginevra in anteprima europea: il pacco batterie al litio passa da 24,2 kWh a 35,8 kWh quindi la potenza aumenta a 136 Cv e la coppia a 290 Nm. Secondo Volkswagen, quindi, l’autonomia (ciclo NEDC) cresce a 300 chilometri. In termini reali si stima che dai precedenti 130 si possano raggiungere 200 chilometri con una sola carica. Per lo 0-100 bastano 9″6, per avere l’80% di ricarica appena un’ora e, con una Wallbox da 7,2 kW in meno di 6 ore si raggiunge il 100% di carica. Il prezzo – secondo Andrea Alessi di Volkswagen – sarà inferiore a 40.000 euro. La Casa Madre, inoltre, darà una garanzia di 8 anni sulle batterie.

SPECIALE SALONE DI GINEVRA 2017

Gli Speciali di 0-100.it: Salone di Ginevra 2017