Condividi

BRAVURA, PRECISIONE E COSTANZA. GIORDANO MOZZI, PRIMO NEL 2011 (CON LA MOGLIE STEFANIA BIACCA SU ASTON MARTIN LE MANS) E SECONDO NEL 2013 (A BORDO DELL’ALFA 6C 1500 TF DEL ’33 IN COPPIA CON MARC GESSLER), HA BISSATO IL SUCCESSO NELLA GARA DI REGOLARITA’ PIU’ FAMOSA AL MONDO.

La Mille Miglia 2014 si conclude con la vittoria dell’equipaggio mantovano formato da Giordano Mozzi e Stefania Biacca che, in testa fin dall’arrivo a Roma, hanno condotto una gara impeccabile.

L’anziana Lancia Lambda tipo 221 spider, un’auto con 86 anni di vita sulle giunture, si è dimostrata una grandissima e affidabile performer.

Salviato e Moglia, secondi all’arrivo a Roma hanno concluso solo in quinta posizione; anche l’equipaggio Tonconogy-Berisso, terzi alla Capitale (loro la vittoria nel 2013), ha progressivamente perso posizioni ottenendo un sesto posto in classifica finale.

SECONDO E TERZO POSTO

Alessandro Gamberini navigato da Mirco Magni  ha conquistato il secondo posto assoluto alla guida di una Alfa Romeo 6C 1750 GS Zagato del 1930. Notevole il recupero dei due piloti italiani che, arrivati sesti a Roma, sono saliti progressivamente ottenendo una meritata medaglia d’argento.

Il gradino più basso del podio della Mille Miglia 2014 va alla coppia Vesco-Guerini a bordo di una Fiat Siata 514 MM del 1930.

LA CLASSIFICA GENERALE DELLE PRIME 10 POSIZIONI

1. MOZZI – BIACCA, Lancia Lambda tipo 221 spider Ca.Sa.Ro 1928
2. GAMBERINI – MAGNI, Alfa Romeo 6C 1750 GS Zagato 1930
3. VESCO – GUERINI, FIAT Siata 514 MM 1930
4. MOCERI – CAVALLERI, Aston Martin Le Mans 1933
5. SALVIATO – MOGLIA, Bugatti T 40 1927
6. TONCONOGY – BERISSO, Bugatti T 40 1927
7. SALVINELLI – DE MARCO Alfa Romeo 6C 1500 SS Stabilimenti Farin 1928
8. SIELECKI – HERVAS, Bugatti T 35A 1926
9. TAKEMOTO – TAKEMOTO, Bugatti T 35A 1926
10.BELOMETTI – SCARABELLI, FIAT 508 S SIATA Spider 1933