Condividi

YELLOW BIRD RELOADED. IL “COSTRUTTORE DI PORSCHE PREPARATE” (L’UNICO AL MONDO CON IL PERMESSO UFFICIALE DI PORSCHE PER UTILIZZARE I SUOI NUMERI DI TELAIO) PORTA A GINEVRA LA RUF RCT, UNA 991 CARRERA SOVRALIMENTATA CAPACE DI INSINUARSI TRA 991 TURBO E TURBO S. L’ASPETTO PIU’ POSITIVO? UNA 991 TURBO CON TRAZIONE POSTERIORE.

Lo stand RUF di Ginevra presenta la nuova RUF RCT (“Ruf Carrera Turbo“), verniciata in un eccitante colore giallo che richiama la gloriosa RUF CTR1 di metà Anni 80, una belva da 340 km/h.

E’ un’operazione che restituisce un po’ di dignità alla 911 Turbo, seppur grazie all’opera di un tuner. La RCT, infatti, ripropone lo schema della 911 Turbo con trazione posteriore (concetto tramontato definitivamente nel 1995 con la comparsa della 993 Turbo).

Si parte da una “normale” Porsche 991 Carrera per ottenere una bomba a livello della Porsche 991 Turbo (ma un po’ meno potente di una Turbo S).

RUF modifica il musetto con un nuovo scudo paraurti e il posteriore con un nuovo componente. La coda è finemente decorata con uno spoiler chiaramente ispirato alla  meravigliosa 911 Carrera RS 2.7 del 1973.

Il motore, il boxer 6 cilindri di 3,8 litri, viene drogato con due turbocompressori e raggiunge il nuovo picco di 525 Cv a 6.800 giri e 680 Nm di coppia a 2.300 giri. Al propulsore è abbinato il cambio manuale a 7 marce o il PDK a doppia frizione con 7 rapporti.

RUF dichiara che la RCT 2014 percorre lo 0-100 in 3″5, 0-200 in 10″8 e tocca 315 km/h, con un consumo medio di 11,8 litri ogni 100 km.

AL GRAN COMPLETO

Non può mancare, nello stand del tuner di , la famiglia di modelli prodotti nella sua piccola factory: la RCT Evo su base Porsche 964 (400 Cv alla ruota!), la RT35S da 680 Cv e 840 NM (0-100 in 2″9) e le RT35 in versione Coupé e Cabrio. Non mancano le variazioni sul tema della Porsche Boxster e, all’apice la CTR3 ClubSport, già introdotta a Ginevra 2013, 750 cavalli, 960 Nm e 370 km/h con rapporti del cambio allungati.

special-salon-salone-geneve-ginevra-geneva-0-100.low

Gli Speciali di 0-100.it: Salone di Ginevra 2014