Condividi

LA PRIMA BENTLEY TURBODIESEL AL MONDO.

La gamma della Bentley Bentayga è destinata ad allargarsi. Non foss’altro perché attualmente il SUV Bentley è disponibile a listino unicamente con un grandioso motore 12 cilindri biturbo da 600 Cv, caratteristica che ne fa lo Sport Utility più potente sul mercato (la Porsche Cayenne Turbo S fornisce 570 Cv, la BMW X5M produce 575 Cv e la Mercedes GLE 63 AMG 4Matic “solo” 556 Cv).

Secondo il magazine Autovisie, la Bentayga ospiterà presto anche un motore Turbodiesel e sarà il primo della sua lunga storia. Nel rispetto delle economie di scala del Gruppo Audi – Vw (di cui Bentley fa parte dal 2003), si dovrebbe trattare dell’8 cilindri a V a gasolio dell’Audi Q7.

Nello specifico, tuttavia, si dice che sarà l’unità motrice della SQ7 TDI, ovvero il V8 TDI 4 litri biturbo integrato con un compressore elettrico. La potenza massima erogata dal SUV dei Quattro Anelli è di 435 Cv. Naturalmente è logico pensare che nel caso della vettura inglese, la potenza massima erogata sarà non inferiore a 550 Cv.

Nell’ambito della Bentley Bentayga, naturalmente, si parla anche dell’espansione della gamma nel senso opposto: potrebbe infatti avvincendarsi anche una Bentayga Speed, dotata di una versione potenziata del V12 biturbo 6 litri (attualmente la Continental GT Speed fornisce 626 cavalli).

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.