Condividi

L’ECCELLENZA AUTOMOBILISTICA ITALIANA HA UN NUOVO PORTABANDIERA: LA DALLARA STRADALE. C’E’ IN LEI UN MISTO DI DIVINITA’, HERITAGE E DI FUTURISMO, FUSE IN UN’AMALGAMA PERFETTA. SE ANCORA SI POTESSE CORRERE LA “VERA” MILLE MIGLIA, PROBABILMENTE LEI SAREBBE LA FAVORITA’. FIGLIA DELL’EXPERTISE DELL’AZIENDA ITALIANA NEL MONDO DELLE COMPETIZIONI (IN TUTTO IL PIANETA!) E’ STATA SVILUPPATA DA MARCO APICELLA E “SUA MAESTA'” LORIS BICOCCHI. HA UN UNICO DIFETTO: COSTA PARECCHIO!

La quadratura del cerchio della carriera professionale dell’ingegner Giampaolo Dallara (classe 1936, ex-Ferrari, ex-Maserati, ex-Lamborghini) è finalmente stata raggiunta con la produzione della prima vettura stradale completamente a marchio Dallara. Naturalmente, nel pieno rispetto della filosofia aziendale, la Dallara Stradale è un’auto capace di circolare su strada normale unicamente nella misura in cui è targabile. Ma, ovviamente, siamo di fronte a un vero e proprio laboratorio con le ruote, con tante possibilità di personalizzazione e di configurazione (dal punto di vista tecnico!).

IL CONCETTO

Dallara è azienda leader nel mondo (telaio/carrozzeria della Bugatti Chiron, telaio dell’Alfa Romeo 4C, telaio delle monoposto di Formula Indy). Mancava, al suo portfolio prodotto, un oggetto che desse, ancora una volta, dimostrazione della tradizione italiana con le vetture GT.

La Dallara Stradale è una barchetta biposto senza porte, realizzata a partire da una scocca in fibra di carbonio con carrozzeria in compositi. Lo studio della forma di carrozzeria è stato sviluppato in galleria del vento per ottenere volumi efficienti e orientati a massimizzare le prestazioni. In condizioni di utilizzo normale, quindi, la vettura sviluppa accelerazioni laterali di oltre 2 g. Secondo il costruttore, il peso (a secco) è di soli 855 kg, un valore che corrisponde a un rapporto peso/potenza di 2 Kg/Cv.

MOTORE, TRASMISSIONE, TELAIO

Il motore, in posizione centrale, è un 4 cilindri di 2,3 litri con turbocompressore di provenienza Ford Ecoboost. Sviluppa 400 cavalli ed è abbinato a controllo di stabilità ESP Bosch (che include ABS-EBD-TCS-VDC). Il cambio, di serie, è un meccanico a 6 marce ma è possibile optare per un robotizzato a 6 rapporti con due logiche di gestione (sia in funzionamento manuale, sia automatico): Normal e Sport.

CARROZZERIA

La Dallara Stradale in versione “base” è una barchetta senza portiere. Da questa configurazione iniziale sono possibili differenti modifiche: aggiunta di un parabrezza che la trasforma in roadster, aggiunta di una struttura T-Frame che la trasforma in Targa, aggiunta di un cupolino che chiude l’abitacolo (dotato di porte ad ala di gabbiano). Per un utilizzo principalmente in pista, infine, il cliente può richiedere il montaggio di un pacchetto aerodinamico con grandi ali stabilizzatrici.

PRESTAZIONI E PREZZO

Il costruttore dichiara un tempo di 3″45 sullo 0-100 e 280 km/h di punta massima in configurazione base.

Il prezzo iniziale della Dallara Stradale è di 155.000 € chiavi in mano, tasse incluse (per il cupolino “Gullwing” sono necessari altri 32.000 Euro). La vettura, già in vendita, ha già un numero autorevole di clienti vip: Jean Alesi, Paolo Barilla e, si dice, Sergio Marchionne. La capacità produttiva dell’azienda parmense è di una decina di esemplari al mese.

Le consegne sono già iniziate: Giampaolo Dallara ha preso in consegna il telaio numero 1, una barchetta in colore giallo. L’Amministratore Delegato di Dallara Automobili, Andrea Pontremoli, ha preso in consegna l’esemplare numero 2 (colore blu) mentre le vetture numero 3 e 4 sono state consegnate ad altrettanti sconosciuti clienti.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.