Condividi

IL NUOVO MODELLO CON CASSA IN BRONZO, RIEDIZIONE DELL’ANALOGO OROLOGIO PRODOTTO NEL 1964, VALORIZZA LE QUALITA’ DI QUESTO METALLO LE CUI ORIGINI SI PERDONO NELLA NOTTE DEI TEMPI. NON SFOGGIA DIMENSIONI ESAGERATE E MONTA UNA MECCANICA DI GRANDE AFFIDABILITA’. CONQUISTA PER LA CORONA AL 6.

Il marchio di Ginevra ZRC rende omaggio a una delle più grqndi scoperte della storia dell’uomo, avvenuta migliaia di anni fa: il bronzo. Il Grands Fonds Vintage 1964 Spirit Bronze, prodotto in serie limitata di 170 pezzi, utilizza questo metallo per la realizzazione della cassa sfruttandone le qualità, in particolare la resistenza alla corrosione. Il bronzo era utilizzato già nel 3000 A.C. per la realizzazione di vari oggetti, tra cui strumenti da lavoro e armi. 1964 Bronze Spirit si ispira al suo predecessore prodotto 55 anni fa e si mostra con uno stile volutamente ispirato al modello degli Anni 60. La sua cassa monoblocco in bronzo ha un diametro di 40,5 mm e presenta la caratteristica protezione alle 12 che consente una più comoda rotazione della lunetta, del tipo unidirezionale. Altra particolare feature di questo segnatempo è la corona a vite alle ore 6, dotzata di un particolare sistema di protezione. Al suo interno è equipaggiato con un movimento meccanico a carica automatica, tipo ETA 2824-2, con 28.800 alternanze l’ora e 38 ore di riserva di carica. Il quadrante in colore nero opaco è protetto da vetro in cristallo di zaffiro dello spessore di ben quattro millimetri. Le lancette di grandi dimensioni sono di tipo scheletrato. Ci sono, inoltre, indici a bastone trattatati con superluminova che si accompagnano ad altri elementi a forma di numero e di grandi dimensioni per consentire la migliore lettura possibile durante le immersioni La sostanza di questo modello ha reso superflua ogni indicazione aggiuntiva rispetto a ore, minuti e secondi. Il ZRC 1964 Bronze Spirit resiste fino a profondità di 300 metri e si indossa con cinturino in pelle anticato. Il prezzo è di 3.390€. Sarà possibile acquistarlo a partire dal prossimo settembre

Condividi