Condividi

INTRIGHI E VELENI A CASA MORGAN. CHARLES MORGAN SAREBBE STATO CACCIATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL’AZIENDA  A CAUSA DI GRAVI PROBLEMI CONNESSI CON IL SUO RUOLO. LA RIVISTA AUTOCAR LI ELENCA SCRUPOLOSAMENTE MA C’E’ CHI DICE CHE POTREBBERO NON ESSERE QUESTI. CHARLES MORGAN SI APPELLERA’ CONTRO LA DECISIONE. VENERDì PROSSIMO LA VICENDA CONTINUA IN TRIBUNALE.

L’autorevole Autocar fornisce le ragioni dell’allontanamento di Charles Morgan dal Consiglio di Amministrazione dell’azienda di famiglia chiamando in causa un documento riservato che ha potuto visionare.

In un comunicato di qualche giorno fa, il Board e la famiglia stessa annunciava che l’”ex” Strategy Director veniva sollevato dall’incarico.

Ci sarebbero ben quattro gravi motivazioni che hanno portato a questa decisione, riassunte in una generale “cattiva condotta” nell’esercizio delle sue funzioni. Nel dettaglio Charles Morgan avrebbe:

1) Agito come “chairman” (Presidente), un ruolo superiore a quello di Strategy Director.
2) Fornito supporto a Oak Racing e alle Morgan LMP2 motorizzate Nissan alla 24 Ore di Le Mans e nel campionato LMP senza approvazione
3) Annunciato che sarebbe stato imminente il lancio di una Morgan Threewheeler con motorizzazione più potente
4) Ha ricevuto due pagamenti per colloqui con il network televisivo arabo ITN senza approvazione da parte del board.

La decisione è stata presa dal Board di Morgan Technologies, in particolare da Steven Morris (Direttore Operativo di Morgan), Timothy Whitworth (Direttore Finanziario di Morgan), Gillian Price (sorella di Charles Morgan), David Price (fratellastro di Charles), Laurence Price (nipote di Charles), Craig Hamilton Smith (nipote di Charles), Jackie Pertwee (nipote di Charles) e Andrew Duncan (avvocato della famiglia Morgan).

SONO I VERI MOTIVI?

Il documento con cui Charles Morgan è stato sollevato da ogni incarico è stato, tuttavia, messo in discussione. Ci sono alcuni elementi che non tornano, tra cui un nome dei firmatari “scritto sbagliato”, ragion per cui si è creato il sospetto che il documento non sia “una dichiarazione ufficiale della Morgan”. Si potrebbe quindi ipotizzare anche quelli sopraccitati non siano nemmeno i VERI motivi per cui Charles Morgan è stato allontanato.

Charles Morgan, dal canto suo, rinnega ogni accusa e sta preparando le contromosse per appellarsi contro questa decisione.

Il prossimo venerdì dovrebbe esserci un primo incontro in tribunale tra Morgan e i membri della sua famiglia per affrontare la questione.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.