Condividi

FURIA CINESE. SI CREA UN TERRIFICANTE DUBBIO AMLETICO: SE DEVO SCEGLIERE UN AUTO CON 1 MEGAWATT DI POTENZA (1360 CAVALLI) MI COMPRO LA NUOVA NIO EP9 O SCELGO LA CARA VECCHIA E INQUINANTE KOENIGSEGG 1:ONE? LA SUPERCAR CINESE SPUNTA UN TEMPONE AL NURBURGRING E SI PRESENTA UFFICIALMENTE GIA’ CON OTTIME CREDENZIALI. ANCHE L’AUTONOMIA “SEMBRA” STRAORDINARIA.

Si affaccia sulla scena motoristica un nuovo brand automobilistico elettrico. Durante un evento ufficiale a alla Saatchi Gallery di Londra la cinese NextEv ha presentato il marchio Nio e la prima automobile della start-up motoristica. Si chiama EP9 e dichiara di essere l’auto elettrica più veloce del mondo.

Per suscitare il massimo della credibilità, questa eterea super-coupé dalle forme senza dubbio mistiche si gioca due carte fondamentali: i tempi in pista. E sembra essere già una supercar matura

Nio, infatti, dichiara che la EP9, lo scorso 12 ottobre, ha coperto un giro al Nurburgring in 7’05″12. Si tratta del 5° miglior tempo per auto stradali di produzione: la EP9 fa meglio di 7’08″68 della Nissan GT-R Nismo ma è ancora lontana dai 6’59″73 della Porsche 918 Spyder. Il successivo 4 novembre, inoltre, la EP9 ha compiuto un giro veloce al Paul Ricard in 1’52″78 (il giro più veloce eseguito da un veicolo elettrico aveva fermato il tempo precedentemente a 2’40).

CARATTERISTICHE

La NIO P9 si basa su un telaio monoscocca in fibra di carbonio e carrozzeria in compositi. E’ equipaggiata con quattro motori elettrici e quattro trasmissioni (una per ogni ruota). Accreditata di un peso di 1.734 kg e di una potenza di 1.360 Cv (1 MEGAWATT!) dichiara 2″7 sullo 0-100, 7″1 sullo 0-200 e una velocità massima di 313 km/h.

Secondo il costruttore le batterie si ricaricano in 45 minuti e ha un’autonomia di 427 chilometri.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.