Condividi

E IL LEONE, PER LA SCOSSA, ANDO’ IN CALORE! LA VOLKSWAGEN GOLF R400 E’ IMPROVVISAMENTE UMILIATA DA UNA NUOVA VERSIONE ESTREMA DELLA PEUGEOT 308 CHE, SCATENANDO UNA GUERRA TRA LE “SEGMENTO C”. CON 500 CV E 730 NM (1.6 THP + 2 MOTORI ELETTRICI) LA 308 R HYBRID SI PAPPA (O EGUAGLIA) COSE DEL TIPO FERRARI F40 (478 CV), PORSCHE 997 TURBO (MK1: 480; MK2: 500 CV), LAMBORGHINI GALLARDO MY 2003 (500 CV), MASERATI GRANTURISMO MC STRADALE (470 CV), ASTON MARTIN V8 VANTAGE (430 CV), AUDI R8 4.2 (430 CV). 0-100 in 4″, 0-1000 METRI IN 22″5!

Nel 2004 Peugeot stupì con una avvenente coupé 12 cilindri 6 litri da 500 Cv, la favolosa 907. Oggi, la filosofia si è spostata su altri strumenti per ottenere la stessa potenza. Peugeot Sport, quindi, si è spinta ben oltre gli esiti estremi della Peugeot 308 R e presenta il risultato di una ulteriore iniezione di potenza a questa già estrema versione con una catena cinematica ibrida.

La nuova Peugeot 308 R Hybrid è l’ultimo biglietto da visita delle capacità del Leone in tema di prestazioni. Già abbondantemente dimostrate con la RCZ-R, la Casa francese sfrutta la tecnologia elettrica per spremere ancora più cavalli.

Sviluppata sulla piattaforma EMP2, è equipaggiata con il piccolo e “violento” motore 4 cilindri 1.6 THP da 270 Cv (montato sulla Peugeot RCZ-R) al quale sono accoppiati 2 motori elettrici: uno, da 115 Cv tra motore e cambio (meccanico semiautomatico a 6 rapporti), un’altro da 115 Cv sull’asse posteriore. Il motore elettrico anteriore, in particolare, essendo collegato al propulsore termico, funziona come generatore di corrente, ricaricando le batterie.

Il totale fa 500 Cv e 730 Nm di coppia massima.

Il serbatoio della benzina, 50 litri, è collocato sotto il baule mentre il pacco batterie al litio si trova sotto i sedili posteriori. Quest’ultimo motore, unito al propulsore termico anteriore, rende la R Hybrid a trazione integrale.

FRENATA ELETTRICA

Il telaio è stato rinforzato e adattato alle prestazioni. L’impianto freni, ad esempio, monta dischi anteriori da 380 mm di diametro e posteriori da 290. Tuttavia, la forza frenante non viene sviluppata interamente dai freni normali. I due motori elettrici, infatti, svolgono un’azione frenante e, nello stesso tempo, di ricarica delle batterie.

HOT LAP, TRACK, ROAD, ZEV

La Peugeot 308 R Hybrid dispone di 4 logiche di funzionamento, gestibili da un controller situato sul tunnel:

HOT LAP: tutti e tre i propulsori forniscono potenza al massimo delle loro possibilità. La potenza erogata è massima, 500 Cv.
TRACK: sono attivi il motore termico e il motore elettrico posteriore per complessivi 400 Cv e 530 Nm
ROAD: il motore anteriore fornisce 270 Cv, il motore elettrico posteriore fornisce un piccolo supporto in accelerazione. La potenza è di 300 Cv e 400 Nm.
ZEV: funziona soprattutto il motore elettrico posteriore, con l’anteriore in supporto.

PRESTAZIONI

Secondo Peugeot, la 308 R Hybrid brucia lo 0-100 in 4″, 0-1000 metri in 22″5 e raggiunge 250 km/h autolimitati. Il valore medio di emissione è pari a 70 g/km Co2.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.