Condividi

ALLA DISPERATA RICERCA DI VENDERE. COME NOTO, LE VENDITE DELLA PORSCHE 918 SPYDER NON VANNO BENE. LE CRITICHE SONO FORTI: PREZZO TROPPO ELEVATO (800.000 EURO, QUASI IL DOPPIO DI UNA CARRERA GT) E SISTEMA IBRIDO POCO CONVINCENTE A DISPETTO DI UN LAYOUT MECCANICO PRATICAMENTE PARI A QUELLO DI UN’AUTO DA CORSA. PER PROMUOVERE IL PRODOTTO E TUTTA LA GAMMA, PORSCHE SARA’ PRESENTE IN FORZE A PEBBLE BEACH 2013.

Il programma ufficiale Porsche per il Concorso di Pebble Beach sulle spiaggie californiane è denso di attività. Al prestigioso evento che inizierà il 14 agosto, la Casa di Stoccarda presenterà, innanzitutto, la versione della 991 GT3 Cup che prenderà parte, l’anno prossimo alla United Sports Car Racing (USCR).

Contestualmente sarà l’occasione per festeggiare, anche oltre Atlantico, i 50 anni della Porsche 911 (guarda lo speciale di 0-100 sull’evento di Monza dello scorso giugno): la Casa esporrà uno dei primi esemplari della 911 giunti negli Anni 60 sul mercato americano e l’ultima versione della 911, dedicata proprio a questo importante traguardo, la 911 50th Anniversary.

Spazio anche ai modelli sportivi: a cominciare dall’ultimo gioiello di tecnologia prodotto a Stoccarda, la 918 Spyder con propulsione ibrida (motore V8 termico in posizione posteriore-centrale, motore elettrico posteriore – centrale e motore elettrico anteriore). Il management spererà di riuscire a risollevare le vendite della roadster da oltre 900 Cv, attualmente in fase di stallo.

Ci saranno, poi, la 991 GT3 e alcune sue illustri antenate: una 911 Turbo RSR 2.1 del 1972, una 935 Moby Dick del 1978 e due 911 GT1.

Infine, presso il vicino Centro Porsche di Carmel, sarà possibile ammirare tutta la gamma Porsche, compresa la nuova Panamera S Hybrid.