Condividi

0-300 IN 10 SECONDI. DI TUTTE LE REPLICHE DELLA MONUMENTALE COBRA COSTRUITE NEL MONDO, ECCO LA PIU’ ESAGERATA DI TUTTE: E’ STATA PRODOTTA IN GERMANIA E SCATENA, GRAZIE A UN V8 DA 12.800 CC, 1.100 CV. UNO DEI 15 ESEMPLARI PRODOTTI SARA’ ALL’ASTA DA RM AUCTIONS A RETROMOBILE 2014.

La Shelby Cobra, l’auto più replicata al mondo, è un fenomeno pari, in termini di fascino e seduzione, al Rolex Daytona. Lo testimoniano le innumerevoli factory che ai quattro angoli del pianeta (Superformance, Pilgrim, Autokraft, Factory Five…).

La supercar creata da Carroll Shelby è stata un’auto vincente dappertutto, da Le Mans alle ruspanti gare delle serie americane. Ed è probabilmente, una delle auto più stilisticamente più affascinanti di tutti i tempi.

Perciò, dove non è possibile accedere a una Cobra originale per il suo altissimo valore collezionistico, ci pensa uno dei marchi sopraccitati. Con passione e maestria ti confezionano una replica in tutto e per tutto uguale all’originale: ugualmente selvatica, ugualmente mostruosa (specialmente la 427 con motore Ford 7 litri), ugualmente scomoda, ugualmente affascinante come l’originale, ieri come oggi.

Ma ci sono anche quelle aziende che pensano che Shelby Cobra sia un progetto “open source” e che i margini di miglioramento siano infiniti. Se non altro per vedere dove una bestia di 50 anni fa riesce ad arrivare con le tecnologie moderne.

1.100 CV, 1.760 NM

Un risultato l’ha ottenuto la tedesca Weineck.

Klaus Weineck è sempre stato convinto di poter sviluppare la Cobra ma, meglio ancora, di poter realizzare la Cobra definitiva. E, probabilmente, c’è riuscito!

La Weineck Cobra 780 CUI è costruita attorno a un telaio tubolare in acciaio con tubi portanti da 4 pollici di diametro (10 centimetri!). Davanti è installato un 8 cilindri a V di provenienza americana, con una cilindrata di 780 pollici cubici, pari a 12.900 cc. Grazie a due carburatori quadricorpo Holley scatena 1.100 Cv e 1.760 Nm di coppia.

La trasmissione si affida a un cambio a 4 marce (sviluppato per resistere fino a valori di coppia di 2.000 Nm) e una semplice trazione posteriore accoppiata a un differenziale autobloccante. Non ci sono ABS, ESP, ripartitore di frenata, assistente alla frenata d’emergenza e altra “robaccia”.

La Weineck Cobra rilascia la sua potenza a terra attraverso ruote in lega da 18″ con pneumatici anteriori da 255/40 ZR18 e posteriori da 315/35 ZR18.

PRESTAZIONI

Grazie a un peso di soli 1.000 chili, la Weineck dichiara che la Cobra 780 copre lo 0-100 in meno di 3″ e lo 0-300 in 10″.

PRODUZIONE

Secondo il costruttore sono stati prodotti 15 esemplari, tutti venduti. All’asta organizzata da RM Auctions a Retromobile 2014 andrà all’incanto un esemplare completamente nuovo, con 0 chilometri. Secondo la casa d’Aste americana, il prezzo di aggiudicazione potrebbe essere compreso tra 130 e 160.000 euro.