Condividi

JE SUIS CROSSOVER. ASTON MARTIN PRESENTA A GINEVRA 2015 4 MACCHINE: VANTAGE V12, LAGONDA TARAF, VULCAN MA, SOPRATTUTTO, LA NUOVISSIMA CONCEPT DBX, CHE ESPLORA LO SCENARIO PROSSIMO FUTURO DELLE GT DI LUSSO.

Al Salone di Ginevra Aston Martin prepara il terreno alla sua rivoluzione ma intanto mostra di cosa sia capace in tutti i segmenti in cui è presente: nel segmento delle sportive ecco la Vantage GT3, versione ultra emozionale, “quasi” perfetta (bisognerebbe eliminare altri 150 kg per raggiungere il limite dei 1.400 e iniziare a essere veramente felici) e con 600 cavalli pronti da gustare.

L’apoteosi dello stand è la mostruosa Vulcan da 800 Cv. Purtroppo quello presente per la gioia e la curiosità degli appassionati è un modellone in scala 1:1 (non è possibile ammirare l’abitacolo finito e “avvertire” quelle giunture impazienti di scatenarsi in pista) ma tanto basta per produrre quel battito accelerato che tanto piace agli amanti del genere. Non somiglia a un’Aston Martin, almeno non nel senso più comune del termine. Lontana anni luce dalla One-77, ha un musone lungo e affilato, un inno alla funzionalità, una coda possente con un trattamento aerodinamico che lascia sgomenti (estrattore + ala regolabile).

Nel privé la Lagonda Taraf si concede solo per pochi, discreti e riservati sguardi di contemplazione. Questa versione iper lussuosa, e certo meno caratterizzata stilisticamente, della voluttuosa Rapide è un omaggio al lusso-sportivo più sfrenato. Il motore V12 che la equipaggia non è uno strumento per “picchiare” Rolls, Bentley o Mercedes ma una specie di “tacco 12” che la rende perfetta. E’ grande, esageratamente lussuosa e così elegante, ideale per chi, quei 12 pistoni, intende ascoltarli in souplesse.

DBX CONCEPT

Andrew Palmer, il nuovo CEO Aston Martin che ha raccolto la pesante eredità del geniale Ulrich Bez, nella sua conferenza d’apertura del salone ha parlato, a proposito della DBX Concept, di una grande scommessa. Aston Martin, uno dei marchi più rappresentativi sul tema della GT sportiva di lusso, vuole provocare un terremoto nel settore.

Ferrari, con la FF Shooting Brake o Porsche, con la Panamera, hanno portato grandi evoluzioni nei rispettivi segmenti ma non così profonde. La DBX è un Crossover-coupé 2 porte (con 4 posti) motorizzata con motori elettrici posizionati direttamente nelle ruote (il che rende inutile l’esigenza di un vano motore) e alimentati con batterie al litio.

Speciale-Ginevra-2015-0-100_small

Gli Speciali di 0-100.it: Salone di Ginevra 2015

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.