Condividi

MONTERA’ IL V6 TURBO DELLA F14T? FERRARI DEVE DECIDERE SE NEL 2015 PARTECIPERA’ ALLA 24 ORE DI LE MANS. IN BASE ALLA DECISIONE PRESA, LA LAFERRARIXX VEDRA’ LA LUCE IN TEMPI BREVI O LUNGHI.

Il progetto Ferrari XX risponde a quella categoria di cliente (per lui è stata varata l’iniziativa Ferrari Corse Clienti) il cui desiderio per “qualcosa di speciale” va oltre il comune senso del pudore.

Nato nel 2001 il programma ha preso la sua deriva più eccitante ed elettrizzante nel 2005 con lo sviluppo della Ferrari FXX, una vettura laboratorio su base Enzo, creata con una molteplicità di obbiettivi: creare un programma iperesclusivo per i clienti, formare gli appassionati proprietari di una FXX come collaudatori, sviluppare una serie ultralimitata di esemplari da collezione (ne sono stati prodotti 30) e avere a disposizione un team per lo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche per le Rosse.

Il progetto è poi continuato con la 599 XX, evoluta in 599 XX EVO. Il prossimo capitolo delle Ferrari XX potrebbe riguardare l’ultimo gioiello di Maranello, la LaFerrari. Il tuner tedesco DMC ha già pensato a una soluzione, anche se si tratterebbe di un tuning-custom: la Ferrari LaFerrari FXXR.

LAFERRARI XX: SE LA GIOCA CON LA VETTURA DI LE MANS

Ferrari, in questi mesi, sta prendendo un’importante decisione: la partecipazione alla 24 Ore di Le Mans nella categoria LMP1 da cui manca ormai dagli Anni 70. Decisione che, tuttavia, a quanto apprende 0-100.it, non è ancora definitiva.

A seconda della delibera definitiva di Maranello, si apprende, il progetto Ferrari LaFerrari XX potrebbe avere tempi corti o lunghi in considerazione dell’impegno richiesto allo staff di ingegneri.

CON IL MOTORE DELLA F14T

Sono stati visti a Fiorano, recentemente, “strani” prototipi della LaFerrari dotati di airscoop sul tetto e di una vistosa ala stabilizzatrice posteriore.

Nel primo caso si è ipotizzato anche che sotto il cofano ci potesse essere l’unità che ha debuttato in Formula 1, il motore V6 1.6 con turbocompressore della monoposto di F1

L’ipotesi è che la Ferrari LaFerrariXX (se così si chiamasse) potrebbe proprio essere equipaggiata con questo propulsore. Si tratterebbe di una soluzione molto importante alla luce del vasto scenario che i nuovi regolamenti di Formula 1 hanno aperto. Avere un team di piloti-clienti-collaudatori impegnati nel test di un’auto da collezione con questo motore potrebbe fornire utilissima “esperienza” da riversare nella vettura da corsa.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.