Condividi

AL PRIMO GIRO DELLA GARA DOMENICALE DURANTE LA PROVA DI LE CASTELLET, UN VIOLENTO TAMPONAMENTO COINVOLGE 5 AUTO. IL PILOTA ITALIANO E’ MORTO PER LE FERITE RIPORTATE. UN ALTRO PILOTA ITALIANO, ANDREA SOLIME’, TRASPORTATO IN OSPEDALE A TOLONE PER ACCERTAMENTI.

Il pilota della Bonaldi Motorsport Andrea Mamé, 41 anni, impegnata nel Lamborghini Blancpain Super Trofeo, è morto ieri sul circuito di Le Castellet.

Intorno alle 9:20, durante il primo giro, si è verificato un violento tamponamento a catena che ha coinvolto 5 vetture Lamborghini. Il pilota italiano, nella carambola, ha urtato violentemente contro le protezioni.

A nulla è valso il soccorso immediato dello staff di sicurezza della pista e il trasporto al centro medico. Andrea Mamé è deceduto in seguito ai traumi riportati nell’impatto. Nell’impatto sono stati coinvolti Andrea Solimè con la Lamborghini Gallardo Supertrofeo n.10, Vaclav Petch (n.77), Tomas Kral (n.88) e Dario Cerati (n.33).

Ad eccezione di Solimé, trasportato in elicottero all’ospedale di Tolone per accertamenti (ma in una nota ufficiale Lamborghini Automobili precisa che il pilota è cosciente e i medici sono ottimisti), tutti gli altri piloti sono stati rilasciati dal centro medico della pista.

Andrea Mamé era alla sua terza stagione nel Lamborghini Blancpain Super Trofeo. Il presidente di Lamborghini Automobili SpA, Stephan Winkelmann, ha espresso cordoglio alla famiglia e alla squadra del pilota scomparso.

In sua memoria, Automobili Lamborghini ha annunciato la cancellazione di tutte le attività motorsport sul circuito francese.

IL SECONDO LUTTO NELLE CORSE IN POCHE SETTIMANE

I tragici fatti di Le Castellet seguono di poche settimane l’incidente mortale occorso al terzo giro della 24 Ore di Le Mans, costato la vita al pilota danese Alan Simonsen.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.