Condividi

E’ IBRIDA MA NON VUOLE CHE SI SAPPIA. HA SENSO L’IBRIDO SU UN’AUTO SPORTIVA? POTREBBE, PER ORA, SUSCITARE LA STESSA EMOZIONE DI QUANDO, FANCIULLI, CI REGALARONO QUELLA DIAVOLERIA ELETTRONICA DELL’ATARI O DELL’INTELLIVISION (TANTA MAGNIFICENZA MA FU SOLO, DOPO TUTTO, UN GIOCO). HONDA, “PER ORA” NON SEMBRA CALCARE IL GAS SULLA COMPONENTE ELETTRICA: IL VIDEO APPARSO SU YOU TUBE MOSTRA L’NSX IN GRANDE FORMA, VELOCE, CON UN SOUND STRAORDINARIO, AGILE, POSSENTE.

Come annunciato nei giorni scorsi, il prototipo della nuova Honda NSX (Acura NSX sul mercato americano) ha compiuto la sua prima esibizione dinamica al Mid-Ohio Sports Car Course di Lexington, Ohio, durante la prova dell’Honda Indy 200.

La supercar ibrida giapponese, inoltre, scioglie i muscoli ed esibisce carattere (finanche la tipica furia di una mangia aslfalto) in un video ufficiale rilasciato sul canale Acura di You Tube.

L’NSX appare agile, perfettamente equilibrata, velocissima, precisa. Ha un suono potente e coinvolgente, che riempie l’udito e pizzica i nervi per tutta la sua durata. Nessun riferimento, quindi, al suo equipaggiamento elettrico che la rende una vettura ibrida come Ferrari LaFerrari, McLaren P1 e Porsche 918 Spyder

All’evento sul circuito di Mid-Ohio Ted Klaus, Ingegnere capo del Reparto Ricerca e Sviluppo di Honda America ha detto di lei: “stiamo sviluppando una vettura che rappresenta la prossima generazione delle automobili sportive. L’NSX sarà “a casa” sia su strada, sia su pista quindi ci è sembrato naturale portarla in pista per vedere di cosa sia capace.

Per noi è eccitante vedere il prototipo correre in circuito e riflettere così il grande obbiettivo che ci siamo prefissati con quest’auto in vista del lancio ufficiale, previsto per il 2015.

L’Honda / Acura NSX è equipaggiata con il sistema Sport Hybrid SH-AWD composto da motore termico posteriore-centrale V6 unito a tre motori elettrici e trazione integrale.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.