Condividi

A TUTTA CARICA. BMW STA VALUTANDO LA PRODUZIONE DELLA i5 MA ANCORA NON E’ STATO DATO IL SEMAFORO VERDE AL PROGETTO. TROPPE LE VARIABILI DA DECIDERE, TRA CUI FORMA (BERLINA O CROSSOVER) E MOTORE (ELETRICO, ELETTRICO CON RANGE EXTENDER O IBRIDO).

Una fonte riservata del Gruppo BMW avrebbe dichiarato a un magazine inglese che il marchio sta già valutando la possibilità di produrre una BMW i5, il terzo modello della gamma delle BMW i, che comprende city car i3 e la sportiva i8, presentate recentemente al Salone di Francoforte.

I dettagli del progetto sono ancora in fase di studio quindi, precisa la fonte, non è ancora stata data l’approvazione definitiva al modello.

Ci sono molte variabili ancora in discussione, troppo importanti per disegnare uno scenario di fattibilità completo. Tra queste la stessa tipologia di vettura. Non è ancora stata stabilita con precisione, infatti, la forma di carrozzeria della fantomatica BMW i5. Sembra che le opzioni di scelta siano tra una berlina e un crossover.

Un’altra fondamentale caratteristica riguarda la propulsione: il management deve scegliere se configurare la BMW i5 come un’auto completamente elettrica, elettrica con range extender (un eventuale piccolo motore a scoppio ha l’unico scopo di caricare le batterie del motore elettrico) o ibrida (motore termico ed elettrico che lavorano in sincronia e tutti “partecipano” al moto).

Sempre secondo la fonte sembra che la decisione più probabile sia il motore ibrido. In questo modo, pur essendo ancora un modello dedicato soprattutto alla circolazione urbana, la BMW i5 offrirebbe un’autonomia ben maggiore rispetto alla BMW i3.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.