Condividi

IL BENTLEY BOY DI DOMANI: MENO DANDY E PIU’ TRUZZO? LE UNICHE BENTLEY A MOTORE POSTERIORE DELLA STORIA FURONO LA HUNAUDIERES CONCEPT (16 CILINDRI!!!!) DEL 1999 E LA SPEED8 CHE VINSE LA 24 ORE DI LE MANS DEL 2004. ORA IL MARCHIO DELLA B ALATA RILANCIA L’IDEA DI UNA RIVOLUZIONARIA BERLINETTA A MOTORE CENTRALE, 2 POSTI, SVILUPPATA SULLA PIATTAFORMA DELL’AUDI R8.

Il Gruppo Audi, come noto è al lavoro sulla creazione della gamma sportiva dei prossimi anni. Il percorso è già stato tracciato con la nascita della Lamborghini Huracan. Ma sulla stessa piattaforma si stanno sviluppando anche l’Audi R8 (di cui è atteso il debutto di una versione Turbodiesel e una spinta unicamente da motori elettrici) e la nuovissima berlinetta a motore centrale a marchio Porsche, inizialmente indicata come Porsche 960 e, più recentemente, come Porsche.

REGINETTA: UNA BENTLEY

La condivisione di piattaforme e propulsori potrebbe, però, consentire la nascita di un ulteriore modello, probabilmente il top di gamma in assoluto per questo tipo di architettura nell’ambito del Gruppo Volkswagen Audi.

Secondo quanto riportato dalla rivista tedesca Auto Motor und Sport, la sportiva più di alto lignaggio del Gruppo potrebbe essere proposta da Bentley, tradizionalmente capace di coniugare come nessun altro sportività e lusso. Questa volta, tuttavia, l’ago della bilancia penderebbe molto di più verso l’anima estrema e prestazionale.

Questa berlinetta 2 posti derivata dall’Audi R8 potrebbe proporre un design derivato da quello della avveniristica Bentley Hunaudières, la concept car presentata in occasione del Salone di Ginevra del 1999 (W16 da 632 Cv, velocità massima 350 km/h).

PIU VICINA DI QUANTO SI CREDA

Questa compatta sportiva monterebbe un aggressivo W12 6,0 litri che scatenerebbe la bellezza di 625 Cv. Accanto al W12, ci sarebbe posto per il V8 4.0 twin turbo da 507 Cv già impiegato su altri modelli Bentley e anche una motorizzazione ibrida basata su un V6 con propulsori elettrici e dotato di sistema di carica plug-in.

Il progetto appare molto più verosimile di quanto si creda e si ipotizza, infatti, una concretizzazione in tempi piuttosto brevi. Per un “assaggio” della nuova Bentley a motore centrale, infatti, si dovrà probabilmente aspettare il Salone di Ginevra 2015.

Condividi
She was born and raised in Milan, after studying linguistics she gained several experiences in the fashion and publishing industry. The passion for travels, beauty and for everything that makes the universe of the "bien vivre" special, turned her into a delicious and sharp "pen" from the creatively poetic touch in the world of Dolce Vita, mechanical watches and cars.