Condividi

IN ROTTA VERSO NUOVI LIDI. UNA PILLOLA MOLTO AMARA DA MANDARE GIU’ MA LA DECISIONE E’ STATA PRESA: QUEST’ANNO AZIMUT BENETTI NON RISULTERA’ TRA GLI ESPOSITORI DEL SALONE NAUTICO DI GENOVA 2014 (1-6 OTTOBRE 2014). COMFLITTO POLITICO O SCELTA DETTATA SOLO DA UN MERO CALCOLO DI OPPORTUNITA’ COMMERCIALI?

Mancano meno di 3 mesi all’inizio del rinnovato Salone Nautico di Genova 2014 e le adesioni sono già ben oltre il 70% con un +20% di richiesta di spazi espositivi rispetto allo stesso periodo del 2013.

Giunto alla sua 54esima edizione, hanno già confermato la loro presenza al Salone realtà del panorama nautico come AB Yachts,Sanlorenzo, Maiora, Permare, Ferretti Yachts, Riva, Pershing, Itama, Mochi e CRN, Montecarlo Yachts, Sunseeker, Apreamare, Fiart, Frauscher, Rio Yachts, Rose Island, Austin Parker, Otam e Cranchi.

Nonostante questi dati positivi, Azimut Benetti ha deciso che non sarà presente a Genova mentre è già confermata la sua presenza al Cannes Yachting Festival (9-14 settembre 2014) in occasione del quale presenterà 3 nuovi modelli.

La decisione del Gruppo di Avigliana parrebbe dettata da pure strategie commerciali. Mentre il fatturato del Gruppo relativo al mercato italiano passava dal 18% del 2009 (circa 110 milioni di euro) al 3% nel 2013 (circa 20 milioni di euro) altri mercati, come per esempio quello statunitense, cresceva di molto passando dai 130 ai 290 milioni di fatturato.

Sembrerebbe quindi una logica conseguenza la scelta di rafforzare i propri investimenti fieristici nei principali Saloni nautici internazionali e in quelli nei mercati a forte crescita piuttosto che a Genova, considerato un evento marginale nell’attuale panorama della nautica.

Nonostante questo spiacevole “contrattempo”, siamo certi che il Salone di Genova tornerà a essere considerato il più importante evento nautico europeo nel Mediterraneo.